Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

A Castelraimondo la magia dell’Infiorata: «Una manifestazione che valorizza il territorio»

Per tutto il borgo sarà possibile ammirare 18 quadri realizzati con i petali. Previsto anche un itinerario del gusto. Ecco tutte le informazioni

CASTELRAIMONDO – Si è aperta questa mattina (6 giugno) con la preparazione dei veri e propri quadri che prendono forma da semplici petali, l’Infiorata del Corpus Domini, il tradizionale appuntamento che a Castelraimondo apre il mese di giugno. Promossa dal Comune di Castelraimondo insieme a Pro Loco e comitato “Infiorata del Corpus Domini”, in questa giornata tutta la comunità esprime la sua affezione ai valori sacri attraverso ben 18 rappresentazioni, chiamate “quadri”, che prendono forma da migliaia di petali colorati.

Un’immagine realizzata a Castelraimondo

Dopo la cerimonia istituzionale di ieri – 5 giugno -, a cui ha partecipato anche il governatore Francesco Acquaroli che ha voluto ricordare come la manifestazione «sia un momento di eccellenza che valorizza il meglio del nostro territorio», oggi sarà possibile passeggiare per il borgo e, grazie a una mappa interattiva, scoprire tutte le opere realizzate ed evitare gli assembramenti.

E quest’anno si aggiunge un’ulteriore attrattiva. Il circuito esperienziale è arricchito anche da un percorso tra i sapori marchigiani con altrettante “postazioni del gusto” nelle quali assaggiare pietanze tradizionali, ma che potranno essere degustate mentre si gira per il borgo. Dalle paste della tradizione con farine antiche, ai tradizionali gnocchi con la papera, la porchetta, le cresce con ciauscolo ed altre sfiziose tipicità. Alle 18 in programma la solenne messa dell’Infiorata.