Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Carnevale in primavera a Macerata, Comune e Pro Loco rilanciano la festa rinviata a causa della pandemia

Appuntamento con la 32esima edizione del "Carnevale maceratese" nell'ovale dei giardini Diaz. Cinque i carri che sfileranno, madrina d'eccezione sarà la campionessa Elisa Di Francisca

La presentazione del Carnevale maceratese

MACERATA – Maschere, coriandoli e un po’ di divertimento. La Pro Loco di Piediripa e il Comune lanciano la loro scommessa per la 32esima edizione del “Carnevale maceratese” che, non potendosi svolgere come tradizione a febbraio perché la pandemia era ancora in corso, è stato spostato a domenica prossima (24 aprile). Ma gli ingredienti per far divertire famiglie e bambini ci sono tutti: cinque i carri che sfileranno, a partire dalle 14 nell’ovale dei giardini Diaz, accompagnati da bande e trampolieri. Madrina d’eccezione sarà la campionessa Elisa Di Francisca.

Ad aprire la sfilata sarà il carro dei dolci della Pro Loco di Piediripa, seguiranno poi i carri “Il teatro dei burattini” di Montelupone, “Lo sport per la pace” di Potenza Picena, “Frozen” di Corridonia, e “Il maggiolone tutto matto” di Monte San Giusto. Presenti anche il gruppo folkloristico “Gli spuntapè” di Potenza Picena, la banda “Città di Petriolo”, “La Lombarda anni 70” di Santa Maria Nuova, la banda “Città di Polverigi”, il complesso “La Racchia” di Sarnano e il gruppo trampolieri “Paratrampolata in do” dell’associazione culturale “Circateatro” di Urbino. Sarà disponibile anche un trenino dove i bambini mascherati potranno salire insieme ai loro genitori. Sono previsti due giri dell’ovale e, durante il terzo, saranno effettuate le premiazioni.

«La nostra è una scommessa convinta – ha commentato l’assessore Riccardo Sacchi -. A febbraio, visto l’andamento della pandemia, abbiamo ritenuto giusto spostare la manifestazione, ma oggi vorremmo regalare un momento di festa e di vera inclusione a famiglie e bambini. Con la presenza della campionessa Elisa Di Francisca, inoltre, si rafforza ancora di più il legame con “Macerata città europea dello sport 2022”». Anima della manifestazione, da sempre, è la Pro Loco di Piediripa, a partire dal presidente Romualdo Rapanelli, dalla segretaria Pina Ramaccioni, agli oltre 70 volontari. «Siamo riusciti a mettere insieme cinque carri, tra cui quello della nostra Pro Loco che aprirà la sfilata distribuendo dolci e vino offerto dalla cantina Lucangeli e alcune bande musicali – hanno spiegato Rapanelli e Ramaccioni -, ma non ci saranno i gruppi mascherati. Non siamo riusciti a trovarli perché le persone ancora hanno paura del covid. Nonostante le difficoltà, però, volevamo fare fortemente questo carnevale per regalare un momento di svago alla città ma, senza il sostegno dell’amministrazione e dei nostri volontari, non ci saremmo riusciti».