Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Carabinieri Forestali in servizio con l’e-bike all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Le pattuglie in bicicletta risultano particolarmente adatte per le aree naturali protette: si utilizzano mezzi silenziosi e ecologici e, a passo lento, è possibile monitorare il territorio con maggiore efficacia

Pattuglia dei Carabinieri Forestali in e-bike nel Parco dei Sibillini

VISSO – Il Reparto Carabinieri Parco Nazionale “Monti Sibillini” ha disposto una serie di servizi con pattuglie in bicicletta dei militari delle Stazioni CC Parco dipendenti, in alcune zone di particolare pregio ambientale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. In particolare, i servizi di vigilanza vengono effettuati principalmente nei fine settimana ed in quelle località di maggior richiamo per i turisti, come il Pian Grande di Castelluccio (PG), il Lago di Fiastra (MC) ed i Piani della Gardosa, in comune di Montemonaco (AP).

Pattuglia dei Carabinieri Forestali in e-bike nel Parco dei Sibillini

Le pattuglie in bicicletta risultano particolarmente adatte per le aree naturali protette, innanzitutto perché si utilizzano mezzi silenziosi ed ecologici e, inoltre, andando a passo lento, è possibile anche monitorare il territorio con maggiore efficacia. Il servizio ciclomontato, infine, offre un importante servizio di prossimità e vicinanza ai cittadini e permette di avere anche una presenza sempre più capillare sul territorio dei militari.

Le E-Bike in dotazione ai Carabinieri Forestali, che operano nel Parco, sono mezzi pratici, che permettono di muoversi sia sulle strade che su percorsi accidentati, anche grazie alla preparazione, professionale ed atletica, del personale che svolge questo tipo di attività. Per l’Arma dei Carabinieri, la scelta di vigilare il territorio con le E-Bike, soprattutto quello delle aree naturali protette, contribuisce sicuramente a diffondere la cultura della sostenibilità. La pattuglia in bici è in grado di colmare il vuoto esistente tra il servizio in auto e quello a piedi ed è un eccezionale valore aggiunto alla sorveglianza in un’area naturale protetta ad alto pregio ambientale.