Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Camerino, inaugurata la nuova area camper. Sborgia: «Una ulteriore risorsa di ospitalità»

Una zona completamente ampliata, che è passata da 8 a 25 posti ed è stata completata di tutti i servizi. Una nuova e importante possibilità per la città ducale

Il momento del taglio del nastro della nuova area camper di Camerino

CAMERINO – Taglio del nastro per la nuova area camper in via Macario Muzio a Camerino alla presenza del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del sindaco della città ducale Sandro Sborgia, del Magnifico Rettore dell’Università di Camerino Claudio Pettinari, del sindaco di San Severino Rosa Piermattei e del consigliere della Fondazione Carima Donatella Pazzelli. A tenere il nastro Maria Gabriella Lucarini, proclamata Alfiere della Repubblica lo scorso aprile, e suo fratello gemello.

L’area di sosta camper di Camerino

Un’area camper completamente ampliata che è passata da 8 a 25 posti ed è stata completata anche di tutti i servizi. Una nuova e importante possibilità per la città ducale che così può arricchire la propria offerta di ospitalità per chi desidera visitarla, insieme al suo territorio. L’iter dei lavori, illustrato dal responsabile del progetto Gianfranco Carimini, è iniziato nell’ottobre del 2019 e pur avendo subito lo stop del Covid, lo scorso giugno è stato portato a termine; un progetto realizzato grazie a una donazione della Fondazione Carima e di Anci Marche.

Il sindaco di Camerino Sandro Sborgia ha sottolineato «l’importanza della rinnovata area camper che costituisce un’ulteriore risorsa di ospitalità per la città che rinnova la volontà di inserirsi nei circuiti en plein air, proseguendo la strada intrapresa al centro della quale ci sono proprio natura, arte ed enogastronomia. Per questo un ringraziamento sincero e doveroso va alla Fondazione Carima e all’Anci che hanno consentito i lavori con la loro donazione».

Un momento della cerimonia

«Un’area adeguatamente attrezzata per tutte le esigenze dei camperisti con 25 posti disponibili; il camper infatti è un mezzo che permette di visitare il nostro bellissimo territorio – ha aggiunto il Presidente Ceriscioli -. Sulle aree sosta camper abbiamo sempre riscontrato un grande apprezzamento da parte dei sindaci. Questo è un ulteriore punto di riferimento per Camerino e per tutto il territorio, in grado di garantire servizi di eccellente qualità come certificato dalla Regione Marche; un’altra opportunità importante per tutte le attività legate a queste aree così spettacolari».

«Quello di oggi è un passo in avanti nel difficile percorso di ricostruzione e un segnale di speranza per il futuro – ha detto la presidente della Fondazione Carima Rosaria Del Balzo Ruiti -. Desidero ringraziare tutte le persone che, con coraggio, sono rimaste su questo territorio e quotidianamente si adoperano per la sua rinascita, dimostrandosi piccoli grandi eroi di resilienza».

La realizzazione della rinnovata area camper di Camerino è il risultato di una sinergia virtuosa tra enti, promossa dalla Fondazione Carima nella fase critica dell’immediato post sisma, grazie alla quale sono stati portati complessivamente a termine 10 progetti in altrettanti Comuni del cratere nell’ambito dell’iniziativa di crowfunding ANCI CROWD.

Il sindaco di Camerino Sandro Sborgia accoglie i primi camperisti