Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Recanatese, vincere per crederci ancora

Dopo il successo sul Real Giulianova, leopardiani a sette punti dal primato della capolista S.N. Notaresco. Parole d'ordine non mollare e recuperare gli infortunati per lo spint finale

Federico Giampaolo, tecnico della Recanatese

Prima la visita all’Avezzano, domenica prossima 16 febbraio, e la sfida casalinga al Chieti, formazioni entrambe in situazione a dir poco critica. Quindi l’intricato derby in casa di un Tolentino attualmente in grande salute in campionato (anche se eliminato in settimana nella semifinale di Coppa Italia). Sono gli appuntamenti che attendono la Recanatese di qui al 1 marzo, giorno dell’appuntamento nella tana dei cremisi: un tris al quale i leopardiani chiedono strada per continuare a sognare.

L’ultimo turno ha, di colpo, permesso alla Recanatese e al campionato di provare a riaprire i giochi per la vetta: con la prima della classe S.N. Notaresco andata k.o. nel derby col Pineto, proprio i giallorossi sono stata la squadra che più di altre ha potuto approfittarne: vittoria per 3-2 sul Real Giulianova, davanti alle telecamere della diretta tv Sportitalia, e -7 in classifica rispetto alla capolista.

Ai microfoni di Sportitalia è stato il presidente della Recanatese Adolfo Guzzini a evidenziare: «Vogliamo provarci fino in fondo e lottare fino all’ultima giornata, nonostante gli infortuni delle ultime settimane e troppi errori arbitrali nei nostri confronti».

Si confida di riuscire a recuperare per lo sprint finale del campionato due pezzi forti come Nodari e il bomber Pera.