Macerata

Ballottaggio: si vota a Urbino, Osimo e Recanati per scegliere i nuovi sindaci

Gli elettori possono recarsi ai seggi dalle 7 alle 23 di oggi 23 giugno e dalle 7 alle 23 di domani, lunedì 24, per scegliere il primo cittadino

ANCONA – Oggi, domenica 23 giugno si vota per il ballottaggio ad Urbino (in provincia di Pesaro Urbino), Osimo (Ancona) e Recanati (Macerata), i tre Comuni che non sono riusciti ad eleggere il sindaco al primo turno che si è svolto l’8 e il 9 giugno scorsi. Gli elettori possono recarsi ai seggi dalle 7 alle 23 di oggi e dalle 7 alle 23 di domani, lunedì 24 giugno.

Ad Osimo, il comune più popoloso fra i tre al ballottaggio, gli elettori chiamati alle urne sono  31.771, a Recanati 20.341, mentre ad Urbino, sono 12.156. Nel capoluogo Urbino dove non è stato eletto il sindaco al primo turno, si sfidano al ballottaggio il sindaco uscente Maurizio Gambini (centrodestra) e Federico Scaramucci (candidato appoggiato dal centrosinistra).

Gambini è appoggiato da Lega, Udc, Forza Italia, Fratelli d’Italia e dalla lista civica Liberi per cambiare, mentre Scaramucci da Pd, Urbino Bene Comune, Alleanza Verdi Sinistra, Urbino Rinasce, M5S, Sinistra per Urbino, Urbino città d’Europa.

Ad Osimo la sfida è tra Michela Glorio (centrosinistra), assessore uscente dell’amministrazione Pugnaloni, e Francesco Pirani (centrodestra). Glorio è appoggiata da Pd, Osimo Michela Glorio Sindaco, M5s, Ecologia e Futuro, Energia Nuova, Uniti per Michela Glorio, OsiAmo, Popolari per Osimo. Pirani è sostenuto da Pirani Sindaco, Fratelli d’Italia, Lista Latini, Su la testa Latini, Forza Osimo, Green, Osimo Democratica e Solidale, Civiche Marche. Pirani conta anche sull’apparentamento, stretto nei giorni scorsi con le liste civiche del candidato sindaco Sandro Antonelli rimasto fuori dal ballottaggio.

A Recanati si sfidano il sindaco uscente Antonio Bravi (centrosinistra) sostenuto da Pd, Recanati Insieme, M5S, Valore futuro e Idee in comune, e il candidato di centrodestra Emanuele Pepa appoggiato da Fratelli d’Italia, In Comune, Per una Recanati migliore, Udc Unione di centro, Lega e Forza Italia. Apparentamento anche a Recanati, in questo caso l’intesa è stata stretta tra Antonio Bravi e Francesco Fiordomo ex sindaco della città leopardiana, appoggiato da liste civiche di centrosinistra, rimasto fuori dal ballottaggio.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

© riproduzione riservata