Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Alla scuola “Carlo Urbani” di Recanati il premio sull’acqua promosso dall’Aato3

A vincere la filastrocca degli alunni della classe terza della primaria. «Gli elaborati hanno dimostrato la capacità dei giovani di trattare con fantasia e creatività tematiche ambientali», dice Riccio dell'Autorità Ambito Territoriale Ottimale

MACERATA – Grande successo di partecipazione al concorso indetto dall’AATO 3 Macerata dal titolo “C’era una volta l’acqua”. Moltissimi studenti delle scuole di ogni ordine e grado collocate in uno dei 46 comuni ricadenti nel territorio dell’AATO3, hanno creato una filastrocca, una fiaba o un racconto breve sui temi del risparmio idrico e della tutela dell’Ambiente. «La partecipazione entusiasta e gli elaborati realizzati, hanno mostrato come gli studenti siano sempre più attenti e consapevoli sull’adozione di comportamenti corretti e responsabili per preservare una risorsa fondamentale per la vita dell’uomo: l’acqua”, spiega in una nota l’ente.

Dopo un’attenta analisi delle tantissime opere pervenute, la Commissione di esperti, ha assegnato il titolo di vincitore assoluto del Concorso, e l’ambito premio di 1.000 euro all’opera: “PE NUN FALLA FINÌ…OVVERO ODE ALL’ACQUA” realizzato dalla Classe III della Primaria “Carlo Urbani” – Recanati.

Questa la motivazione della giuria: “Gli studenti hanno saputo creare una filastrocca di impatto coniugando in modo efficace l’utilizzo del dialetto con l’italiano, richiamando nell’elaborato “le buone pratiche” per il risparmio idrico. La morale finale “Basta usare mente e cuore e lasciar stare troppe parole, è arrivato il tempo di capire ed iniziare ad agire” rappresenta un inno ad adottare comportamenti responsabili per tutelare una risorsa essenziale per la vita umana.

La Commissione ha poi valutato le altre sezioni per le quali era previsto un premio di 500 euro, premiando la Scuola dell’infanzia P.M. Ricci di Macerata con l’opera “LA STORIA DI BERG”, le scuole primarie “Paolo Borsellino” di Grottaccia (Cingoli) eSan Vito di Recanati, rispettivamente con le opere “RIVABELLA E ACQUARICCA” e “NUNA E LE SUE QUATTRO BROCCHE MAGICHE”.

Per le scuole medie sono state premiate gli istituti comprensivi Lucatelli di Tolentino e Della Robbia di Appignano mentre si è aggiudicato il premio per le scuole superiori l’IPSIA Corridoni di Civitanova Marche.

«Ancora una volta le scuole hanno risposto positivamente – ha affermato Fulvio Riccio di AATO3 – alle iniziative organizzate dall’AATO 3 Macerata. Centinaia di ragazzi hanno così potuto familiarizzare con tematiche importanti quali la tutela dell’ambiente e il corretto utilizzo della risorsa idrica. Nonostante l’emergenza sanitaria le scuole hanno saputo comunque organizzarsi e presentare meravigliosi elaborati che hanno dimostrato una volta di più la capacità dei giovani studenti di trattare con fantasia e creatività tematiche ambientali».