Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Alberi abbattuti a Pieve Torina, il sindaco: «Chiesto un accesso agli atti»

A segnalare la situazione è stato un residente che vorrebbe capire perché l'Anas ha tagliato gli alberi lungo la strada 209

PIEVE TORINA – Una potatura incomprensibile degli alberi che si trovano lungo la strada 209, che collega Pieve Torina a Visso, non è sfuggita a un residente che ora chiede che l’Anas faccia chiarezza. La strada, infatti, è una ex provinciale che, dopo il riordino delle Province seguito alla legge Delrio, è passata sotto la competenza dell’Anas.

«La provinciale che collega Pieve Torina alla frazione di Piè Casavecchia è una delle strade con più alberi di noce dell’entroterra della provincia di Macerata, sono alberi molto vecchi che, magari, hanno anche più di cinquant’anni – racconta Ermanno Piergiacomi -. L’Anas ha abbattuto tutte le piante che si trovano lungo il lato sinistro per un’imprecisata ragione di sicurezza, ma senza considerare il danno ambientale, soprattutto per un territorio che si trova nel Parco dei Sibillini». Piergiacomi sottolinea anche come le radici delle piante non abbiano rovinato il manto stradale, per cui non si capisce le motivazioni alla base della scelta.

Una situazione di cui non è stato informato nemmeno il Comune che, però, adesso vuole vederci chiaro. «Anche noi eravamo estranei alla situazione – spiega il sindaco Alessandro Gentilucci -. Ho fatto un sopralluogo per vedere la situazione di persona e ho notato che sono stati tagliati alberi che non sono a ridosso della strada, ma più in alto, per cui non si capisce quali possano essere i motivi di sicurezza. Per questo, tramite il legale del Comune, abbiamo chiesto un accesso agli atti».