Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Osimo fa spazio al “coworking”

Nel cuore della città sta nascendo “CoworkingSpace”, un progetto comune basato sulla condivisione di un ambiente di lavoro, sostenuto dal circolo culturale “+76” ideato per giovani imprenditori, free lance e start up

OSIMO – Ufficio mio quanto mi costi? Tanto, a volte troppo. La pratica del “coworking”, ancora messa poco in pratica in Italia soprattutto nelle piccole realtà di Provincia, potrebbe essere un viatico per il successo lavorativo in un’ottica di risparmio. Osimo si è rimboccata le maniche e piano piano sta mettendo in piedi una realtà “cowork”.

Sta nascendo in pieno centro storico di Osimo il “CoworkingSpace”, un progetto sostenuto dal circolo culturale “+76”, ideato per giovani imprenditori, free lance e start up. In una posizione panoramica mozzafiato, saranno otto le postazioni inserite, almeno all’inizio. Lo spazio è progettato per essere punto di condivisione di gruppi o persone singole per realizzare i propri progetti professionali. Accessibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19, lo spazio è già dotato anche di una stanza riunioni da prenotare in base alle esigenze e un’area coffe break. Un ufficio diverso da quello tradizionale che unisce l’economicità dell’affitto, di una postazione rispetto alla gestione di un ufficio proprio, alla flessibilità dei costi in relazione al tempo di utilizzo. I servizi a disposizione saranno compresi di postazione completa di mobilio (scrivania, sedia, cassettiera, lampada), utenze, connessione wi-fi, utilizzo di stampante-scanner, carta, acqua e caffè.

Con questa iniziativa l’associazione vuole dare sostegno concreto ai giovani e meno giovani che si affacciano al mondo del lavoro e hanno buone idee da mettere sul mercato dell’imprenditoria locale, anche attraverso la costituzione di comunità di utenti che possano collaborare e scambiarsi aggiornamenti di informazioni utili per le loro attività. Godere dei benefici derivanti dall’esperienza di socializzazione e di partecipazione a una comunità e dall’opportunità di scambio tra professionisti di diversi settori può essere una chiave vincente per lo sviluppo della nuova imprenditoria.