Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Lingerie, nel 2020 l’intimo si fa indumento

La moda inverno 2020 lascia intravedere l’intimo e lo utilizza come vero e proprio capo. Body, sottovesti e bralette sono il must-have del momento

Foto di repertorio (Pixabay)

La moda 2020 viene inaugurata con un tocco di seduzione: la lingerie diventa protagonista dei look, come un vero e proprio capo. L’intimo fa capolino da camicie e cappotti, impreziosendo gli outfit senza scadere nella volgarità. In passerella si punta al vedo-non vedo e alla trasparenza, con top, slip e reggiseni a triangolo minimal. Anche il reggiseno bralette è perfetto per una it girl. Si tratta di una sorta di crop-top più simile ad un corpetto, da abbinare con gonna a vita alta, o sotto a un cappotto o a un cardigan oversize.

Pizzi, raso e velluto, ma anche animalier e fantasie floreali caratterizzano sottovesti e vestaglie da camera, ora usate come capospalla per la mise da giorno, proprio come facevano le icone della moda negli anni ’90.

Abbinabili anche con un jeans stretto, le vestaglie sono un must-have e variano dal nero al bordeaux, ma non escludono nemmeno il verde smeraldo, il rubino e il rosa cipria. Non mancano scolli a V e arabeschi per gli abiti sottoveste, né il kimono come capospalla, corto al ginocchio o in versione lunga. Da abbinare in casa, ma anche fuori, con jeans skinny ed abiti lunghi.

Anche il body bustier torna in gran voga, specialmente indossato su jeans stretti o su una gonna a tubino fino al ginocchio. Anche per questo tipo di lingerie prevalgono il pizzo, il tulle e il floreale, con coppe imbottite o in versione trikini.