Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Quali libri leggere in vacanza? I consigli per adulti e bambini

Abbiamo chiesto qualche suggerimento ad alcuni librai della nostra regione. Tra saggi, romanzi, gialli e biografie, ecco le proposte da “gustare” nei momenti di relax

ANCONA- In spiaggia sotto l’ombrellone, all’ombra di un albero in un parco o semplicemente a casa. L’estate è il periodo perfetto per dedicare un po’ del proprio tempo alla lettura. Tra saggi, romanzi, gialli e biografie la scelta di quali libri portare in vacanza è ampia. Anche i bambini possono divertirsi con libri illustrati, da colorare e tante incredibili storie. Per aiutarci a scegliere abbiamo chiesto consiglio ad alcune librerie della nostra regione.

«Ai miei clienti sto consigliando il romanzo “Tutto chiede salvezza” di Daniele Mencarelli pubblicato da Mondadori. Ha vinto il Premio Strega Giovani. È un libro molto intenso che può accomunare genitori e figli, possono leggerlo entrambi e trovare dei risvolti interessanti- suggerisce Simona Rossi, della libreria Fogola di Ancona-. Un altro libro che consiglio è “Per antiche strade” pubblicato dalla casa editrice Iperborea e scritto da un giornalista olandese che ripercorre strade d’Europa raccontando i miti e le leggende. Consiglio poi il romanzo di Sasha Naspini “Ossigeno”. Il libro, pubblicato da E/O, ha un po’ del thriller e permette di fare una riflessione generazionale. In estate vanno molto i gialli e oltre ai grandi classici segnalo “Vengo a prenderti” scritto da Paola Barbato ed edito dalla Piemme. Di saggistica è uscito “Biologia della gentilezza” di Daniel Lumera e pubblicato da Mondadori. Consiglio inoltre le biografie di due personaggi del ‘900 italiano: quella di Gianni Rodari, scritta da Vanessa Roghi, e quella di Maria Montessori, scritta da Cristina De Stefano».

In estate si legge di più? «In estate comprano libri persone che di solito non leggono. Chi invece legge molto fa scorte durante l’inverno. Il lockdown ha fatto riscoprire il piacere della lettura a molti».

libro

Per i più piccoli ecco che cosa consiglia Eleonora Splendiani, della libreria Bidibi Bodibi Book di Macerata. «In questo momento per i bambini consigliamo grandi illustrati tra cui ultime uscite come “Essere me” di Luca Tortolini illustrato da Marco Somà. Per i piccolini “Le fiabe di Attilio” oppure libri per giocare come “Trasformacose” o quelli da colorare, quelli con gli stickers, attacca stacca ecc… Per i ragazzi la narrativa, solitamente per l’estate suggeriamo letture leggere. La richiesta di libri è la stessa durante tutto l’anno, in estate cambia la clientela in quanto vendiamo di più a turisti».

«In estate c’è un acquisto spontaneo di libri per bambini, non è legato alla scuola, anzi, a volte sono le insegnanti che suggeriscono di leggere in modo libero. Questa è un’estate un po’ particolare, mi sembra ci sia un investimento maggiore in libri, anche quelli illustrati e di maggior valore. Si vende molto a giugno. Per me, dopo tre mesi di fermo, è stato positivo- afferma Stefania Lanari, libreria Le Foglie d’Oro di Pesaro-. Per i bambini piccolini, da 0 a 3 anni, consiglio “Mammalingua” di Bruno Tognolini, editrice Il Castoro. Sono 21 filastrocche, una per ogni lettera dell’alfabeto, per neonati e mamme. Per i bambini da 3 a 6 anni “Desperado”, un western di Ole Konnecke, Beisler Edizioni. Vincitore del premio Andersen 2020, è un albo illustrato delizioso e originalissimo nella sua ambientazione western, perfetto anche nelle dinamiche che portano il protagonista dalla normalità della scuola dell’infanzia ad una straordinaria avventura con briganti e nascondigli segreti. Per bambini da 6 a 8 anni consiglio “Tempestina” di Lena Anderson, Lupoguido edizioni. L’estate con i nonni è un grande classico della letteratura per bambini e questa storia è ambientata nel Nord Europa.  Per bambini da 8 a 10 anni “La leggenda di Sally “ di Jakob Wegelius edito da Orecchio Acerbo. Infine, per i ragazzi da 11 a 13 anni consiglio “Fazzoletti Rossi” di Roberta Marasco, Il Battello a Vapore Piemme. È un libro sulla solidarietà femminile, sulla crescita, sul percorso di consapevolezza di che cosa sia l’amicizia, la fiducia e soprattutto, l’essere una donna».