Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Le piante da bagno anche per chi non ha il pollice verde

Se stai cercando un nuovo punto della casa per le tue piante, dovresti cominciare a pensare al tuo bagno. Ecco una piccola guida per le specie che si adattano meglio

Il 2017 è l’anno in cui Pantone ha scelto come colore il Greenery per riportare il contatto alla natura in un’epoca sempre più digitalizzata. Tra le tendenze di arredamento uno dei consigli più condivisi è stato quello di trovare nuovi angoli da dedicare alle piante perché portino più verde in casa.

Se già il tuo living si è trasformato in una serra e sul balcone hai sistemato le piante aromatiche, è tempo di pensare a un altro ambiente della casa che sul tema viene trascurato: il tuo bagno.

Ci sono piante, infatti, che hanno il pregio di regalare un tocco esotico ma anche, se ben selezionate, di purificare l’aria grazie al loro potere di assorbimento.

A questa stanza, inoltre, si adattano bene specie tropicali che amano l’umidità e crescono rigogliose grazie al vapore acqueo che, per esempio, si genera attraverso l’utilizzo della doccia

Ecco una piccola lista delle specie da preferire e che possono trovare l’ambiente ideale nel tuo bagno, sia se disposte a terra che su mensole oppure sospese al soffitto.

Le piante semigrasse

Sono molto resistenti e non abbisognano di molta acqua. Segni particolari: richiedono luce.

Il filodendro

Come l’edera, il filodendro è una pianta rampicante e ne esistono centinaia di specie, diverse per colori, dimensioni e adattamento al clima. È robusto e resistente, ma non sopporta con facilità le basse temperature.

L’edera

Se cerchi una pianta da sospendere, l’edera è la soluzione più facile per resistenza e cura. Si sviluppa velocemente, è facile da coltivare e sta bene sia in luoghi ombreggiati che soleggiati. Insomma, è un perfetto passepartout.

#bathroomplant #poisonivy #ivyplant #hangingplant #angusandceleste #plantsforpurity #plantsforcleanair @koskela_

A post shared by Mirjana Milosevic (@blondebeb) on

Le felci

È una pianta sempreverde, è facile da coltivare, non esige molte cure, cresce rigogliosa e non necessita di molta luce. Inoltre ne esistono diverse specie e la puoi sospendere oppure appoggiare su una mensola.

La sanseveria

Ne esistono di molte varietà, che cambiano nelle sfumature di colore e dimensioni. È una pianta tipica delle zone sub tropicali e non esige particolare cura o attenzione. Inoltre cresce lentamente e non si ingrandisce mai troppo. È quindi adatta a spazi piccoli.

ALOE VERA ? #bathroomplant

A post shared by Natalie ? (@satnav84) on

L’orchidea

L’orchidea è forse tra le piante più adatte a un bagno perché ama l’umidità e la luce. Non ha bisogno di essere annaffiata spesso e i suoi fiori possono durare anche per mesi.

#bathroomplant

A post shared by Thomas Schöne (@fuelforce) on

♡ || #happyvalentinesday #orchid #tome #inthebathroom #bathroomplant

A post shared by Amber Rae Black (@bambierae) on

© riproduzione riservata