Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Iniezione per i Sibillini

Nonostante i ripetuti eventi sismici che hanno colpito la zona, torna anche quest'anno la cronoscalata Sarnano-Sassotetto, valida sia per il campionato moderne che per (CIVM) che per il campionato autostoriche (CIVSA)

La cronoscalata Sarnano-Sassotetto

SARNANO – Il simbolo di un territorio che vuole rinascere senza esitazioni. Nonostante il terremoto. Questo rappresenterà la cronoscalata Sarnano – Sassotetto, in programma dal 19 al 21 maggio 2017. La confermata doppia validità tricolore coinciderà con la seconda prova sia per il campionato moderne (CIVM) che per il campionato autostoriche (CIVSA). La comunità locale di Sarnano, con il sindaco Franco Ceregioli ed il vicesindaco Stefano Censori, non ha mai titubato un solo istante nella decisa volontà di assicurare la continuità della manifestazione, vanto del comprensorio, dopo il ritorno nel calendario automobilistico con l’edizione del 2008. Non c’è dubbio che le varie fasi sismiche e le successive nevicate hanno creato difficoltà e richiesto procedure d’emergenza, ma dalla voce del presidente dell’Automobile Club Macerata, Enrico Ruffini e dai rappresentanti comunali si può leggere la piena efficienza del percorso di gara, importante anche per il turismo invernale, e la sicurezza della piena ospitalità che ci sarà in loco per i protagonisti dell’evento ed i loro accompagnatori.

Da parte del presidente Enrico Ruffini viene la piena conferma dell’impegno organizzativo: «Ho potuto vivere con emozione nella cerimonia Acisport a Bologna lo scorso fine settimana, il calore del mondo delle salite nei nostri confronti. Durante le premiazioni dei campioni sono stato coinvolto attivamente. Ho potuto testimoniare la volontà della comunità sarnanese, dell’ACI e dello staff organizzativo, tutti concentrati nel voler assicurare agli sportivi ma soprattutto alla popolazione terremotata la necessaria continuità, che è sì solidarietà ma anche immagine e promozione del territorio, ancora di più in questa occasione».