Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Croazia, bio garden e droni

Anche l'Univpm a Tipicità, l'iniziativa dedicata al gusto che oggi inizia a Fermo. Sono 100 le specie erbacee e arboree al Bio garden con approfondimenti su opportunità economiche e sociali della relazione Italia-Croazia

FERMO – Anche l’Università Politecnica delle Marche parteciperà alla venticinquesima edizione di Tipicità, dal 4 al 6 marzo. Bio garden sarà la piazza centrale del Fermo Forum, ovvero un giardino delle biodiversità dove i visitatori che passano avranno a disposizione più di 100 specie diverse erbacee e arboree tipiche marchigiane.

Dall’olivicoltura alla vite, dagli alberi da frutto alle leguminose e ortaggi invernali, senza dimenticare le piante officinali. Per tutta  la durata della manifestazione, sarà presente il professor Rodolfo Santilocchi che illustrerà ai più curiosi le biodiversità. L’obiettivo è quello di accompagnare il visitatore in un viaggio tra specie diverse, mettendole una vicino all’altra in un percorso tra le mille sfumature della natura, per essere sempre più consapevoli di ciò che coltiviamo e mangiamo.

Le relazioni storiche e la prossimità geografica hanno determinato la costituzione di una fitta rete di scambi culturali ed economici tra l’Italia e la Croazia. Sabato 4 Marzo alle 12.30 (Aula Convegni del Fermo Forum, Sala Crivelli), l’Univpm organizzerà una tavola rotonda dal titolo “Cooperazione scientifica e tecnologica tra le due sponde dell’Adriatico: le relazioni tra Italia e Croazia”. Interverranno Fabio Pigliapoco, ambasciatore e segretario generale dell’Iniziativa Adriatico-Ionica, Slaven Zjalić, pro rettore dell’Università di Zara, Maurizio Fermeglia, rettore dell’Università degli Studi di Trieste e un rappresentante dell’Autorità di Gestione del Programma Italia-Croazia. Verranno anche presentate alcune best practice tra i 16 progetti dell’Univpm finanziati con Fondi Strutturali relativi alla Macroregione che spaziano dall’agroalimentare di qualità, alla mobilità sostenibile nel settore salute e cura, fino all’innovazione delle PMI per favorire il trasferimento della conoscenza a partenariati pubblico-privati.

Lunedì 6 Marzo alle ore 10, si terrà invece al Bio Garden il seminario: ”L’uso dei droni in agricoltura: il nuovo paradigma dell’agricoltura di precisione”. Nel corso della giornata ci sarà una dimostrazione pratica dell’uso delle nuove tecnologie in agricoltura con i professori Emanuele Frontoni (Sistemi di Elaborazione delle Informazioni) e Rodolfo Santilocchi (Agronomia e Coltivazioni Erbacee).