Hygge, come organizzare una casa che renda felici

Hygge è una parola danese carica di significato. Tra le altre cose è l'arte di creare intimità dentro la casa per sentirsi sempre bene da soli o in compagnia di amici

Nel 2016 la Danimarca ha conquistato il podio della classifica dei Paesi più felici, questo almeno secondo il Rapporto Mondiale della Felicità. I danesi, quindi, si intendono di benessere e qualità della vita e forse anche per questo può essere considerato funzionale il loro metodo dell’hygge (si pronuncia hugga), che è anche un concetto generale.

Il termine è collegato a tutto quello che può significare comodità, calore, familiarità e coinvolge l’aspetto della casa, inteso come piccolo nido in cui ritrovare il giusto equilibrio grazie a un senso di comfort e intimità.

È un angolo lettura con una comoda poltrona, è il letto con un plaid morbido, è una tisana calda (in inverno) davanti al televisore, ma sono anche i momenti condivisi con gli amici sulla terrazza mentre si sorseggia un prosecco oppure il relax che ci si riserva la sera quando si decide di fare un bagno caldo. In sintesi, è tutto quello che si può associare all’idea di godersi la vita e i piccoli momenti di piacere sia con gli altri, sia da soli.

Sul tema sono usciti anche molti libri ed è diventata una vera tendenza collegata soprattutto ai danesi perché per loro la parola è carica di un significato non eguagliato in altre lingue. Questo lo ha spiegato Meik Wiking, il direttore dell’Istituto di ricerca della Felicità di Copenaghen, che ha scritto il volume, tradotto anche in Italia, “Hygge. La via danese alla felicità”.

«È onnipresente nella nostra lingua e la sentiamo anche come parte del nostro DNA nazionale».«È l’arte di creare intimità, con una tazza di cioccolata a lume di candela. Ma forse l’hygge è il modo per cercare e raggiungere la felicità ogni giorno».

Perché ci siano tutti gli ingredienti che facciano stare bene, il segreto quindi sta nel creare un’atmosfera accogliente che renda gli spazi confortevoli, dal living al bagno.

Quali sono i trucchi perché tutto funzioni a meraviglia?

Li abbiamo riassunti così:

1. Mantenere ordine in casa

Questo secondo due principi, quello del less is more, per cui è meglio sottrarre e non accumulare, e quello di un arredamento che aiuti a tenere in ordine anche attraverso soluzioni e organizer intelligenti. Con un tocco di colore poi non si sbaglia mai.

Vale anche per gli esterni:

2. Curare l’illuminazione

Per un ambiente che risulti confortevole è meglio scegliere illuminazioni calde su più punti delle stanze. Il lampadario, ma anche le lampade da terra e le candele per riscaldare l’atmosfera.

Ønsker dere alle en strålende fredag! ✨?✨ Have a great Friday! ✨?✨

A post shared by Linda (@westlind73) on

3. Essere sempre pronti a una cena improvvisata

Che significa avere il frigo pieno, curare la dispensa e far partecipare all’organizzazione del pranzo anche gli ospiti in modo che si sentano come a casa loro. E magari avere un grosso tavolo al centro della stanza per grandi cene.

4. Arredare con il riciclo

Per creare maggiore calore e avere una casa piena di oggetti che hanno anche una storia da raccontare.