Centro Pagina - cronaca e attualità

Lifestyle

Millefiori, castagno, tiglio acacia e rosmarino: ad ognuno il suo miele, dolce e nutriente

È un alimento gustoso e amato da adulti e bambini. Si tratta anche di un cibo molto benefico, soprattutto in questa stagione dell’anno, capace di aiutarci contro influenza, tosse e mali stagionali

Il miele è un alimento gustoso e molto amato da adulti e bambini. Si tratta anche di un cibo molto benefico, soprattutto in questa stagione dell’anno, capace di aiutarci contro influenza, tosse e mali stagionali. È infatti un alimento rinvigorente, che fornisce energia in modo immediato, ma anche ben digeribile. Per questo si addice a bambini e sportivi, ma anche a quanti stanno vivendo un periodo di eccessivo affaticamento fisico e mentale.

Proprietà nutritive e caratteristiche organolettiche cambiano a seconda della tipologia. Numerosi sono infatti i mieli in commercio. Tra i più diffusi troviamo il millefiori, il miele di acacia dal sapore delicato, quello di arancio più aromatico e il castagno, dal caratteristico retrogusto amaro. I mieli di rosmarino, tiglio ed eucalipto sono invece i più consigliati nel periodo invernale, grazie alla loro azione antibiotica, antiasmatica ed espettorante. Un vero toccasana per la tosse, soprattutto sciolti in tisane ed infusi caldi.

Un particolare tipo di miele è poi quello di melata, una sostanza zuccherina prodotta da insetti che si nutrono della linfa di pini, querce ed abeti. Sebbene sia un loro prodotto di scarto, è tuttavia ricchissimo di sali minerali ed oligoelementi. Per questo è un ottimo alleato di sportivi, persone immunodepresse e di quanti svolgono un’intensa attività intellettuale per studio o lavoro.

Anche il miele ricavato dall’erba Sulla ha caratteristiche peculiari che lo distinguono da tutti gli altri: è a rapida cristallizzazione, ha un colore molto chiaro e all’olfatto presenta un sentore vegetale. Grazie alle vitamine dei gruppi A, B e C è un miele depurativo e disintossicante, benefico per il fegato e per il suo effetto diuretico.

Dal punto di vista nutrizionale il miele è costituito per l’80% di zuccheri semplici, soprattutto il fruttosio, ed apporta circa 320 calorie per 100 grammi di prodotto. Per questo, come ogni alimento particolarmente dolce, non può essere consumato in dosi eccessive, soprattutto da persone in sovrappeso o diabetiche. Resta però un alimento molto versatile, che si può utilizzare come dolcificante per rendere più gradevoli latte e bevande calde. Ma è molto appetitoso anche abbinato con formaggi e pane durante i pasti principali, oppure con yogurt, cereali e dolci lievitati per una colazione ricca e nutriente.