Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il vecchio ospedale non c’è quasi più

Ancora due mesi di tempo e l'area di viale della Vittoria potrebbe essere completamente ripulita dalle macerie dell'ex nosocomio. Spazio al grande parcheggio

La demolizione dell'ospedale di viale della Vittoria

JESI – Abbattimento a passo veloce in viale della Vittoria. L’ex ospedale sta piano piano scomparendo. Ruspe e bracci meccanici in azione da qualche giorno per demolire il vecchio nosocomio. Nessun disagio, per il momento, a parte ovviamente l’impatto acustico del cantiere. Si presume che, salvo imprevisti, entro un paio di mesi i lavori più consistenti saranno ultimati. Poi, ovviamente, dovranno essere rimosse le macerie per poter realizzare il parcheggio a servizio del centro storico.

Ad occuparsene, un raggruppamento temporaneo di imprese composto da un soggetto locale – la Mariotti Costruzioni di Serra de’ Conti – e dalla romana Edil Moter. Importo di poco superiore ai 755mila euro. A finanziare l’abbattimento sono l’Asur e, in proporzione al suo 12,10% di proprietà, il Comune di Jesi. Contestualmente, si sta progettando il futuro dell’area.

«Pezzo dopo pezzo – informa il Comune – sta venendo giù l’ex ospedale di Viale della Vittoria. I lavori stanno procedendo a ritmo spedito ed entro un paio di settimane la struttura sarà interamente demolita. Malgrado era tempo che si attendeva questo intervento, resta pur sempre la malinconia nel vedere scomparire il luogo dove quasi tutti noi siamo nati. L’Asur (proprietaria del 90% dell’area) – che sta procedendo alla demolizione e che in futuro dovrà condividere con il Comune un piano di recupero – concederà nel frattempo lo spazio ad uso pubblico per un grande parcheggio gratuito a servizio del centro».