Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Vaccino Covid, l’immunologo Luca Butini: «I tempi saranno lunghi»

Il medico dell'ospedale regionale di Torrette, evidenzia che per sconfiggere definitivamente il coronavirus serviranno diversi mesi

L'immunologo Luca Butini

JESI – Dodici miliardi di dosi di vaccino. È quanto servirà per sconfiggere definitivamente il Covid-19. A dirlo è Luca Butini, medico immunologo all’ospedale di Torrette nonché vicesindaco di Jesi.

«Si stima che per ottenere l’immunità di gregge, il target da raggiungere sia il 67% della popolazione mondiale – spiega l’immunologo Butini -. Ciò significa che serviranno 12 miliardi di dosi di vaccino. La Pfizer, azienda la cui ricerca in materia è in fase molto avanzata, conta di produrre 50 milioni di dosi entro il 2020, e circa 1,3 miliardi nel 2021. Questo vuol dire che i tempi per incidere sulla malattia saranno comunque lunghi». Gli ospedali sono, al momento, sotto pressione, sebbene non come a marzo-aprile 2020, e si teme l’arrivo dell’inverno. «Dovremo essere bravi a difendere i pronto soccorso e gli ospedali dalle malattie febbrili non-covid – il parere del vicesindaco -. Al livello attuale si può ancora gestire. La tenuta del sistema dipende da questo».

Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer, ha annunciato qualche giorno fa che «ad una prima analisi di efficacia ad interim, il candidato vaccino ha dimostrato un’efficacia di oltre il 90% nel prevenire il COVID-19 nei partecipanti che non avevano evidenza di una precedente infezione da SARS-CoV-2. I risultati dimostrano che il nostro vaccino a mRNA può aiutare a prevenire il COVID-19 nella maggior parte delle persone che lo ricevono. Ciò significa che siamo un passo più vicini a poter potenzialmente offrire alle persone di tutto il mondo la svolta tanto attesa per contribuire a porre fine a questa pandemia globale».

Proprio oggi, un’altra multinazionale del farmaco – la Moderna – ha rivelato che il suo vaccino sarebbe efficace al 94,5%. Ed altre ne seguiranno, considerando che vi sono almeno una decina di aziende che stanno per ultimare i test.

Alcune settimane fa, Butini era stato molto duro nei confronti di quanti non hanno scaricato l’app Immuni: «Scaricate l’App Immuni. È semplice, anonima e sicura. Se non lo fate per scelta, tacete e limitatevi a subire passivamente la situazione».