Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Vaccini e sanità, il centro sociale Tnt manifesta al Carlo Urbani di Jesi

Presenza e striscioni davanti all'ospedale di via Aldo Moro per chiedere il blocco dei brevetti con la messa a disposizione da subito dei vaccini per tutta la popolazione

La manifestazione del centro sociale Tnt all'ospedale Carlo Urbani di Jesi

JESI – Il centro Sociale TNT questa mattina 20 marzo di fronte all’Ospedale “Carlo Urbani”  ha esposto striscioni per chiedere il blocco dei brevetti con la messa a disposizione da subito dei vaccini per tutta la popolazione e scelte immediate per garantire il diritto alla salute dei cittadini che oggi vedono limitato l’accesso all’ospedale e al pronto soccorso.

«La Regione Marche – affermano i manifestanti – è allo sbando e la Giunta Acquaroli, mentre i contagi non si fermano, fornisce  informazioni non reali sui dati e le somministrazioni dei vaccini, non indice bandi per nuove assunzioni di personale sanitario, aumenta il finanziamento pubblico per la sanità privata. Siamo tra le ultime regioni per disponibilità di posti letto per le terapie intensive. Così l’Ospedale Carlo Urbani funziona ormai come covidiatria e noi  tutti stiamo perdendo un servizio di eccellenza».

Per una sanità pubblica e di prossimità sabato 27 marzo i Centri Sociali delle Marche indicono una manifestazione pubblica ad Ancona. «Essendo autorizzata – fa sapere il centro sociale- è possibile partecipare anche da fuori comune indicando il motivo dello spostamento sul foglio di autocertificazione».