Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, ultras di calcio e basket al fianco della Croce Verde per fronteggiare il coronavirus

I gruppi organizzati che sostengono Jesina e Aurora invitano a donare soldi a supporto dei volontari dell'associazione, in difficoltà per il reperimento di mascherine

La curva nord dell'Aurora basket (FOTO CANDOLFI)

JESI – Non è la prima volta. E non sarà di certo l’ultima. Ultras uniti per la solidarietà. Le curve che ogni domenica sostengono la Jesina calcio e l’Aurora basket donano soldi per la lotta al coronavirus. E sollecitano la città a fare altrettanto a supporto della Croce Verde, che proprio qualche giorno fa ha chiesto aiuto per reperire mascherine. L’obiettivo è comune: battere l’epidemia e tornare a tifare i propri beniamini.

Curva Nord Jesi (basket) ed Eppure il Vento Soffia Ancora (calcio) hanno già fatto la propria parte in favore dell’associazione di volontariato che si occupa di emergenza e invitano a fare lo stesso.

La curva della Jesina calcio (foto BINCI)

«In questo momento di emergenza, lo sport passa senza dubbio in secondo piano. Tante sarebbero le iniziative e le associazioni che necessiterebbero di un aiuto, chiediamo a chiunque in propria coscienza di fare quello che puo. Come gruppi “Eppure il Vento Soffia Ancora” e “Curva Nord Jesi” (basket) abbiamo pensato di dare il nostro contributo all’associazione della Croce Verde Jesi.
IBAN: IT55T0306909606100000146025
E vi chiediamo di fare altrettanto, convinti che in questo momento tutti noi possiamo lottare e non arrenderci come è nostra indole per superare il prima possibile questo momento».