Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, tre mesi di tempo per demolire il vecchio ospedale

Le ruspe dovrebbero entrare in azione, salvo imprevisti, prima della fine del 2020. L'Asur Marche assegnerà a breve l'appalto per l'abbattimento del complesso di viale della Vittoria

La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria
La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria

JESI – Ancora qualche settimana e le ruspe entreranno in azione nel vecchio ospedale di viale della Vittoria di Jesi. L’Asur Marche si sta occupando dell’assegnazione dell’appalto ed entro l’anno, salvo imprevisti, andrà in scena la demolizione del complesso realizzato negli anni Cinquanta. Un intervento atteso da tempo, più volte sollecitato dall’amministrazione che teme fortemente il degrado e gli accessi non autorizzati. Richiederà circa tre mesi per essere portato a termine.

Se l’abbattimento è pressoché pianificato, non si può dire lo stesso del piano di recupero. Di sicuro, al posto del nosocomio ormai in disuso, sorgerà un parcheggio, come concordato fra l’azienda sanitaria regionale, proprietaria all’88% dell’area, e la giunta Bacci. Inizialmente, la nuova struttura avrebbe dovuto ospitare appartamenti e uffici, ma è molto difficile che vi siano investitori pronti ad acquistarli.

Il costo complessivo dell’intervento ammonta a circa 1,5 milioni di euro, finanziati da Asur Marche e comune di Jesi, in base appunto alla porzione di proprietà. Non è previsto, per il momento, l’abbattimento della palazzina ex Laboratorio Analisi, alla quale comunque toccherà la medesima sorte. Discorso diverso, ovviamente, per il Fatebenefratelli di Corso Matteotti, bene vincolato dalla Sovrintendenza, dove potrebbe sorgere in futuro una scuola.