Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, traffico e degrado nel quartiere Prato: opposizione all’attacco

Pd e Jesi in Comune denunciano le problematiche del sottopasso di via Marconi e gli intasamenti lungo l'Asse Sud. Se ne parlerà in consiglio comunale

Il sottopasso di via Marconi

JESI – Traffico e degrado nel quartiere Prato. L’opposizione va all’attacco dell’amministrazione. Diverse le interrogazioni presentate dalla minoranza che riguardano il “rione” tagliato in due dall’Asse Sud.

Andrea Binci del Pd accende i riflettori sul passaggio pedonale al di sotto della ferrovia in via Marconi, «che versa ormai da molti anni in condizioni pietose e da parecchio non si interviene per una sua ristrutturazione e messa in sicurezza. Finora – sostiene sempre l’esponente democrat – si è parlato solo del sottopasso del parcheggio scambiatore, ma anche l’altro passaggio ha la sua importanza per i pedoni. Nell’ambito dell’interlocuzione con RFI per la riqualificazione della stazione e spostamento del capolinea delle autocorriere, si andrà ad intervenire soltanto su un solo sottopasso ferroviario, oppure c’è la possibilità di recuperarli entrambi?».

Francesco Coltorti di Jesi in Comune si concentra invece sul traffico. «In via del Prato, e in generale nell’omonimo quartiere, dopo il danneggiamento del cavalcavia della strada statale, si era verificato un aumento notevole del traffico – ricorda -. A tale proposito, era stata posizionata accanto alla chiesa di San Sebastiano una centralina dell’Arpam per monitorare la qualità dell’aria. Quali sono i risultati?». Stesso quesito che il consigliere di sinistra pone su un’ altra questione, le verifiche sismiche effettuate dal Comune sulla palazzina ex Asl di via Gallodoro.