Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Dal tradizionale al gourmet, la risposta è sempre “SIBì”, il nuovo Bistrot a Castelbellino Stazione

Inaugurazione alla presenza del sindaco Andrea Cesaroni e della giunta per il nuovo ristorante dello chef Simone Pellicciari

Il taglio del nastro al SIBì Bistrot con il sindaco Andrea Cesaroni e il titolare Simone Pellicciari

CASTELBELLINO – Ha aperto i battenti il 20 febbraio, ma la coraggiosa iniziativa dello chef Simone Pellicciari – 40 anni fabrianese con una lunga esperienza come cuoco e cioccolatiere alle spalle – è stata subito stoppata dal lockdown. Eppure non si è arreso, anzi. L’inaugurazione del suo nuovissimo locale “SIBì” Bistrot, in via Gramsci 39 a Castelbellino Stazione, proprio di fronte alla Stazione ferroviaria, è stata solo rinviata così come il simbolico taglio del nastro, alla presenza del sindaco Andrea Cesaroni e della giunta.

«SIBì Bistrot è un sogno che si realizza – dice Simone Pellicciari – dove si lavora sempre con passione e professionalità, utilizzo tutte le metodologie di lavoro imparate dai maestri incontrati durante gli anni in cui ho lavorato e frequentato stage». Pellicciari proviene dall’Istituto Alberghiero Panzini di Senigallia, ha svolto stage presso il ristorante Uliassi, l’Hotel le Grotte di Genga, Villa Honorata di Serra de’ Conti e Hotel Seeport di Ancona. E’ stato docente di pratica sul cioccolato assieme al sommelier Otello Renzi presso Agorà Società Cooperativa di Senigallia tra il 2013 e il 2015 e ha collaborato con il dottor Claudio Modesti per la presentazione di piatti con protagonista il cioccolato abbinato ai vini alla “Fiera del Cioccolato” di Matelica.

«Ho deciso di mettermi in gioco con questa attività in cui accanto a una ristorazione tradizionale, con i piatti tipici del territorio, offriamo un menù gourmet – spiega – accompagnati da vini Doc del territorio. Abbiamo un frigo per la frollatura della carne a vista e il venerdì portiamo in tavola anche il pesce, piatti e menù dal gusto raffinato al passo con la stagionalità». Il Bistrot è un locale moderno, dalle linee semplici ma eleganti, che si colloca in un contesto urbano strategico: vicino al centro abitato, di fronte alla stazione ferroviaria e alla pista ciclabile. Una scelta felice e coraggiosa in un momento particolare come questo. E’ anche la riflessione del sindaco di Castelbellino Andrea Cesaroni, intervenuto al taglio del nastro.

«E’ un bel segnale, positivo per la nostra comunità e per il territorio – dice il primo cittadino – in un momento in cui tante attività chiudono i battenti a causa del Covid, questa inaugurazione è certamente un atto coraggioso cui va il plauso dell’Amministrazione. Abbiamo cercato di stare accanto alle attività che durante il lockdown hanno dovuto chiudere e stanno attraversando un momento di crisi, purtroppo possiamo solo farlo con una riduzione della tassa dei rifiuti. Ma partecipare a un momento di festa come questo, con una inaugurazione formale e il taglio del nastro di una attività appena nata, può essere d’aiuto a fare da cassa di risonanza per far conoscere questa nuova realtà. Come Amministratori siamo a disposizione di tutte le attività economiche». Il sindaco si sofferma sulla trasformazione in atto, in cui a fronte di un calo del settore manifatturiero le aziende spingono sul terziario avanzato, cercando di puntare sul turismo. «SIBì Bistrot sarà anche una bella vetrina per i prodotti tipici del territorio – conclude il sindaco – come Amministrazione stiamo puntando su una strategia di turismo diffuso lento in cui cercheremo di promuovere il turismo al castello di Castelbellino inserendolo in altri circuiti come il percorso delle fonti, dei teatri, delle osterie e delle trattorie per mettere a disposizione del turista un’opportunità in più».
www.sibibistrot.it
339.7306433