Torre Erap, Jesi in Comune invoca un nuovo piano di recupero del quartiere di San Giuseppe

Tiene ancora banco la nuova palazzina popolare da realizzare in via Tessitori. Il sindaco Bacci: «Una costruzione che a me non piace ma non sento alcuna responsabilità in merito»

La protesta dei contrari alla torre Erap in occasione di un recente consiglio comunale

JESI – Torre Erap di nuovo in consiglio comunale. Non si placano le polemiche sulla palazzina popolare da realizzare in via Tessitori. A presentare una mozione, oggi pomeriggio in consiglio comunale, è stato il movimento di sinistra, Jesi in Comune. Samuele Animali ha chiesto apertamente di rivedere il vecchio piano di recupero, elaborandone uno nuovo, e sospendere nel contempo l’edificazione dell’immobile, «provando a rinegoziare con l’Erap condizioni e tempistiche».

Alcuni giorni fa è stato anche presentato un ricorso al Tar Marche per bloccare il “permesso a costruire” ritirato dall’Erap lo scorso 31 ottobre in Comune, sottoscritto da una sola persona, Giustino Natalini. Altro argomento di dibattito.

«Finalmente si inizia a parlare di rigenerazione di un quartiere – è stata la risposta del sindaco Massimo Bacci -. Non si cita più, a parte qualche accenno, la presunta “non-volontà” del Comune di stoppare la torre. La Regione, del resto, è stata chiara: l’Erap ha maturato i diritti edificatori già nel 2010, con la precedente amministrazione. Quella costruzione a me non piace, l’ho già detto, ma non mi sento la responsabilità di aver condizionato tale scelta. E mi dispiace notare che vi è una sola firma a supporto del ricorso contro il Comune, fra l’altro di una persona il cui nome non ho mai letto nei tanti esposti fatti contro questa amministrazione. Sono curioso di capire perché non è stata chiesta la sospensiva e soprattutto come riuscirà a dimostrare il suo interesse personale. Credo che si sia giocato per troppo tempo sulle spalle degli abitanti e di chi in quel palazzo ci andrà a vivere. Prendo dunque atto che il rimpallo di responsabilità è terminato, ora lavoriamo insieme per risolvere le problematiche di San Giuseppe. Sono pronto a mettermi al tavolo domani mattina con maggioranza e opposizione. Parlare di riqualificazione complessiva del rione è complesso, ma possiamo decidere sulla viabilità, sui parcheggi, anche in tempi veloci».

Immediata la replica di Animali: «Le decisioni dovete prenderle voi, non noi». Una discussione che poi si è accesa a causa di alcune stoccate fra maggioranza e opposizione, proprio sul ricorso con un solo firmatario. Al termine della discussione, è stata approvata la risoluzione della maggioranza in linea con la proposta formulata dal sindaco Bacci.