Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Tombola di San Settimio, Avis e Aido: «Una festa per tutti»

Sabato 22 settembre il tradizionale appuntamento a Jesi, in Piazza della Repubblica. Le disposizioni sulla sicurezza ricalcano quelle dello scorso anno

La presentazione della manifestazione: da sinistra: Brilli, Stronati, Dottori e Fabrizi
La presentazione della manifestazione: da sinistra: Brilli, Stronati, Dottori e Fabrizi

JESI – Inizia il conto alla rovescia per una delle manifestazioni più attese in città: la tombola di San Settimio.

Sabato 22 settembre dal balcone del Teatro Pergolesi saranno annunciati i numeri vincenti di questa edizione che assicura 3mila euro al primo premio, 2mila al secondo e mille al terzo, oltre all’abbonamento alle partite della Termoforgia. Organizzata da Avis e Aido sin dal 1996, la manifestazione quest’anno sarà condotta da Graziano Fabrizi, in arte Figaro, che leggerà i numeri affiancato da Sandro Brilli e dal piccolo Tommaso che li estrarrà. «Ricorderemo Peppe Renzi (leggi l’articolo), venuto a mancare di recente – precisa il presidente dell’Avis di Jesi, Bruno Dottori – Un passaggio di testimone dopo tanti anni in cui è stata la voce della tombola. La tombola, inizialmente curata dall’associazione reduci e combattenti, poi dai cordai e canapini, è un evento della città e per la città. Un evento longevo, probabilmente unico in Italia nel suo genere».

Piazza della Repubblica a Jesi gremita di persone per la tombola di San Settimio
Piazza della Repubblica a Jesi gremita di persone per la tombola di San Settimio

Valgono le disposizioni sulla sicurezza, come avvenuto lo scorso anno: «Le cartelle, al costo di 2.50 euro, sono in vendita nei 16 banchetti già allestiti in centro – continua Dottori – Le strade di accesso alla Piazza saranno chiuse e saranno sistemate della transenne per consentire l’ingresso ai possessori dei biglietti ai quali, una volta arrivati al varco, sarà dato il pass per entrare. Ci dispiace ma non possiamo fare altro che rispettare le regole e agevolare il lavoro di chi ha in mano la sicurezza. Circa 4.500 le persone che avranno accesso alla Piazza. Consigliamo di acquistare le cartelle prima delle 20». Motivi organizzativi e scaramantici: nelle ultime due edizioni i biglietti vincenti erano stati acquistati il venerdì. A presidio dei cinque varchi ci saranno i carabinieri in congedo e i volontari dell’Avis. Si ricorda che per ricevere il premio si deve essere maggiorenni e in possesso del documento di identità.

«Chi presenta la cartella della Tombola alla biglietteria del Pergolesi ha diritto ad uno sconto del 50% sullo spettacolo “Le metamorfosi di Pasquale” che andrà in scena al Pergolesi proprio sabato alle ore 22 – precisa Claudio Stronati, presidente dell’Aido – Accanto a Figaro, ci sarà anche David Uncini alla tromba». In occasione della tombola, l’Avis si presenterà come sponsor etico della Jesina Calcio maschile e femminile. Altro appuntamento inserito nella tombola è la donazione dei proventi della Lotteria del Palio che l’Ente Palio quest’anno donerà alla Caritas. «Altri cento di questi anni alla tombola di San Settimio» commenta ironico Figaro. Il prossimo 30 settembre al Teatro Pergolesi, l’Avis di Jesi celebrerà la Giornata del Donatore con la premiazione dei donatori benemeriti e uno spettacolo di cabaret.