Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Stadio Carotti e parco in gestione alla Jesiservizi fino al prossimo ottobre

La municipalizzata guidata da Salvatore Pisconti si occuperà della manutenzione dell'impianto sportivo e dell'adiacente area verde, provvedendo a sistemare alcune criticità

La tribuna dello stadio Carotti

JESI – Sarà la società Jesiservizi ad occuparsi della gestione dello stadio Carotti e del parco adiacente fino al prossimo ottobre. Il via libera del consiglio comunale è stato formalizzato attraverso una determina con relativo impegno di spesa per dare la possibilità alla municipalizzata di prendere possesso dell’impianto sportivo e dell’annessa area verde. Il Comune ha impegnato 67 mila euro per risolvere alcune impellenti criticità della struttura.

L’azienda a partecipazione pubblica guidata da Salvatore Pisconti intende effettuare la posa in opera di reti per impedire la nidificazione e lo stazionamento dei piccioni sul tetto della tribuna, interventi urgenti di eliminazione delle crepe che generano infiltrazioni di umidità e perdite d’acqua nella tribuna e nella fontana del parco e installazione di una pompa di ricircolo, interventi sostitutivi di parte dei sanitari e delle rubinetterie degli spogliatoi, ripristino dell’impianto di irrigazione ed eliminazione delle perdite di acqua nel campo in erba.

Il corrispettivo richiesto tiene in considerazione «gli attuali costi gestionali, maggiorati rispetto alla situazione dell’annualità 2016, la necessità di impiego di personale contrattualizzato, l’utilizzo di mezzi e strumentazione tecnica di massima efficienza, ai fini dello svolgimento dell’attività manutentiva, e l’obiettivo di miglioramento degli standard qualitativi di gestione, rispetto alla situazione attuale».

Negli ultimi anni, ha evidenziato l’amministrazione, la gestione dell’impianto attraverso società sportive ha comportato risultati poco soddisfacenti anche in termini di esecuzione della manutenzione ordinaria, con influenze negative sullo stato di conservazione dello Stadio e delle annesse strutture. L’appalto di durata annuale avrà carattere sperimentale. Toccherà alla nuova giunta decidere se rinnovarlo o meno.