Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Tra Fabriano Cerreto e Jesina il derby lo vince Trudo

I leoncelli vincono 0-2, soffrendo e salvati dalla sorte nella prima mezz'ora e poi trascinati da Trudo, che provoca l'inferiorità numerica dei locali, ispira la prima rete e firma la seconda

L'esultanza dei leoncelli al termine della gara
L'esultanza dei leoncelli al termine della gara

FABRIANO- Vittoria e tre punti salvezza cruciali per la Jesina nel derby di Fabriano. Leoncelli tenuti a galla da Tavoni e dai legni nella soffertissima prima mezz’ora di gioco, poi esaltati da Trudo, scatenato nel provocare l’espulsione che cambia la gara, propiziare la prima rete leoncella e firmare la seconda. Una Jesina fortunata mentre il Fabriano Cerreto maledice la sorte che ne vanifica l’ottimo avvio di partita e si cosparge il capo di cenere per la maniera in cui concede due veri e propri “gollonzi”.

Fioccano nel primo tempo le occasioni per il Fabriano Cerreto, Jesina alle corde. Rischi su ogni corner: all’8′ colpo di testa e palo di Fumanti. Tavoni salva in corner su Zuppardo al 24′, poi fa il miravolo sull’inzuccata di  Baldini. Ancora sulla collaborazione Pero Nullo – Baldini, Fabriano Cerreto vicina alla rete alla 31′. Poi episodio chiave: difesa di casa infilata dal rilancio di Calcina, fuga di Trudo che va giù al limite sull’intervento di Conti, punito dall’arbitro col rosso diretto, Fabriano Cerreto in dieci dal 38′. È ancora Tavoni a doversi difendere da Forò (42′) ma al 44′ passa la Jesina: accelerazione di Trudo a sinistra, palla in mezzo dove il fabrianese Bambozzi scivola, inciampa sul pallone e serve involontariamente il leoncello Giovannini sotto porta che a quel punto non è in fuorigioco,  zampata e 0-1. Ma prima della pausa c’è ancora tempo per i locali, Pero Nullo tira dal limite e Tavoni si salva con l’aiuto della traversa.

Nella ripresa la Jesina tiene a bada per 20′ i tentativi di casa di riaprire la contesa e poi trova il raddoppio al 66′, su topica del portiere fabrianese Spitoni che si fa soffiare palla in anticipo dal solito Trudo che deposita in rete lo 0-2.