Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, la Sovrintendenza dà il via libera allo spostamento della fontana dei Leoni

Il parere dell'organo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è stato rivelato in consiglio comunale dall'assessore Roberto Renzi

Piazza Federico II a Jesi e la fontana dei leoni, con il Duomo sullo sfondo

JESI – Spostamento della fontana dei Leoni, c’è il via libera della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio delle Marche. Oggi, alle 13.29, l’organo periferico del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha espresso parere favorevole all’eventuale traslazione del monumento da piazza Federico II a piazza della Repubblica, come richiesto attraverso l’eredità da Cassio Morosetti, con relativo stanziamento di 2 milioni di euro. Dal punto di vista urbanistico, ovviamente, non avendo competenza in merito all’eventuale scelta politica.

La Soprintendenza specifica di aver approfondito la questione nei suoi archivi, ritenendo che la collocazione originaria sarebbe rilevante per la sua valorizzazione e per la compiutezza del suo interesse storico artistico. Si chiede naturalmente, trattandosi di centro storico, di formalizzare il progetto definitivo per l’approvazione.

«Cassio Morosetti – ha dichiarato il sindaco Bacci – aveva capito che vi era la volontà, condivisa da una parte rilevante della popolazione, di spostare la fontana, ma mancavano le risorse. Non è un caso che, negli anni, sia sempre entrato in un dibattito comunque vivo, a prescindere da lui. Non si è mai realizzata questa traslazione solo per motivi di natura economica. Personalmente, ci è stata data una cifra importante, è denaro pubblico da poter spendere. E faccio fatica a pensare che un amministratore pubblico possa rinunciarvi».