Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

“Sorridi in cucina con Manu”, l’alternativa made in Jesi alla Parodi

Il blog conta 1400 utenti che si rivolgono a Manuela Piccioni per ricette, consigli e segreti: parola d'ordine condivisione. Ecco come è nato il progetto e come seguire le novità

Sorridi in cucina con Manu

È l’alternativa made in Jesi della più nota Benedetta Parodi. Lei è Manuela Piccioni, diplomata all’Istituto Panzini di Senigallia, indirizzo “operatore tecnico per servizio di sala-bar”, ma soprattutto mamma di 4 figli e iperattiva star dei fornelli. L’idea del blog è nata a gennaio 2019 dall’abitudine di postare sul suo profilo Facebook le foto dei piatti preparati, fino a diventare, durante lockdown un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti della cucina con tanto di video tutorial, ricette, consigli in diretta su vari canali da Facebook, Instagram, Whatsapp e canale Youtube.

«Tutto nasce dalla passione per la cucina e dalla grande curiosità che mi spinge a confrontare le ricette, provare e sperimentare – ci racconta Manuela Piccioni – poi qui in famiglia siamo in sei, ce ne vuole a far contenti tutti! Cucina è amore, condivisione. Ricordo che da piccola mia nonna quando impastava mi allungava un pezzetto di impasto che poi io lavoravo, imparando così a manipolarlo. Adesso lo faccio con i miei figli, un modo per condividere e stare insieme».

Il blog è quindi nato come un gioco, crescendo sempre di più, anzi: lievitando sempre di più. «Ho deciso di fare una pagina dedicata interamente alla cucina quando le persone mi contattavano per avere le ricette dei piatti che postavo sul mio profilo personale, c’era un’interazione molto dinamica, frequente – racconta –. Allora ho aperto delle pagine dedicate sia su Facebook che Instagram. Erano tanti che anche in privato scrivevano per avere consigli e suggerimenti, mandandomi poi le foto delle loro ricette. Così ho pensato di raccogliere anche le ricette delle mie amiche, una specie di album con i menù degli altri. Durante il lockdown poi questa idea ha avuto uno sviluppo ulteriore: molte amiche non hanno Instagram e Facebook, volevano seguirmi ma non riuscivano a farlo. Così è nato il broadcast su Whatsapp, facile e immediato, capace di arrivare proprio a tutti».

Manuela adora i lievitati, la pasta fatta in casa. A volte si serve dell’impastatrice, altre volte lavora con le mani. Ma il forno a casa Malgarini-Piccioni è sempre acceso. «Sì, perché un giorno senza forno acceso è un giorno perso – scherza con le sue oltre 200 ricette postate e instagrammate – ho la passione per la cucina e mi piace condividere, senza gelosie, le mie ricette. Poi sono curiosa, consulto i vari blog, aggiungendo un tocco personale e sperimento. Sono iscritta a tanti gruppi di cucina».

Le sue ricette sono facili, veloci e per tutti. Lei ama condividerle e guidare, attraverso foto, link e il canale whatsapp, alla preparazione dei piatti. E scopriamo, attraverso le sue ricette, anche curiosità relative ai menù della tradizione, la stagionalità delle verdure e della frutta, qualche piccolo segreto per facilitarci la vita in cucina.

«Alla community sono iscritte 1400 persone – continua –. È una specie di gruppo a cui invio i miei piatti del giorno, i dolci delle feste, i suggerimenti per rendere sfiziosi il pranzo e la cena». E quanto a creatività Manu, con quattro figli, non ha rivali. Lei che adora impastare, cuocere e preparare, si diletta anche a rendere divertenti i piatti con formine, colori e composizioni che possano solleticare il palato dei più piccoli. «È bello perché c’è un interscambio con le iscritte al blog – aggiunge – mi chiedono tanti consigli, mi mandano le foto dei piatti che preparano e tutte si dicono soddisfatte perché sono ricette semplici e riescono sempre! In questo periodo poi che dobbiamo stare in casa, queste pillole quotidiane sono anche di compagnia». Compagnia e praticità: sono due parole chiave di questa originale iniziativa che ha in Manu la sua indiscussa regina.