Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il sogno del Comune: la pista di ghiaccio attorno alla fontana dei Leoni

L’amministrazione sta quantificando i costi per installare l’attrazione natalizia. L’investimento è elevato e si sta valutando in che modo sostenerlo

JESI – Una pista di ghiaccio in piazza della Repubblica, attorno alla fontana dei Leoni. È il sogno che l’amministrazione sta provando a concretizzare in vista delle festività natalizie. Elevato il costo, tanto che nulla è stato ancora confermato. C’è un progetto di massima, ci sono i preventivi, e si sta valutando in che modo coprire l’investimento. La pista verrebbe appunto installata all’esterno del monumento, da pochi mesi di nuovo di fronte al teatro Pergolesi, per restarci dai primi giorni di dicembre alla metà di gennaio.

Gli uffici stanno contattando alcune ditte per capire se vi sono formule in grado di far risparmiare risorse pubbliche, ma l’intenzione sembra proprio quella di “inaugurare” la fontana con un’attrattiva il cui ricordo resterà negli anni. Per l’eventuale festa di Capodanno pertanto, qualora il covid lo consentisse e si riuscisse a pattinare in piazza, potrebbe essere utilizzata piazza Federico II, pensata appositamente per gli eventi.

Relativamente ai lavori nelle due piazze, l’area di fronte al Duomo dovrebbe essere interessata dal cantiere da inizio gennaio fino a primavera. «L’aiuola verrà rimossa – anticipa l’assessore ai lavori pubblici, Roberto Renzi – l’albero è ormai da tempo un arbusto spoglio». Resteranno le fasce in pietra bianca con l’iscrizione dedicata a Federico II e la pavimentazione attuale ma in questa saranno inserite «formelle in pietra naturale, di colore chiaro, illuminate a led e allineate secondo la direttrice del vecchio cardo romano e dell’attuale via Pergolesi, che guardano in direzione di Palazzo Balleani. Alcune di queste potranno essere rialzate per contenere a esempio gli allacci elettrici per manifestazioni e eventi, attraverso altre sarà possibile la lettura di elementi multimediali che permetteranno di conoscere meglio la piazza, i palazzi che vi si affacciano, appuntamenti in programma». Saranno installati piloni dissuasori del traffico come quelli di Piazza Colocci. «Vogliamo ridurre al minimo l’accesso dei veicoli» dice Renzi. Previsti anche due totem multimediali agli estremi della piazza, in acciaio corten, altri oltre tre metri. «Ma su questa proposta del progettista si deciderà in seguito, la precedenza l’avrà il resto».