Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Si rompono le acque, giovane inizia a partorire in piazza della Repubblica

La ragazza, Rom, 22 anni, al nono mese di gravidanza, in compagnia della sorella era seduta sullo scalino della chiesa dell'Adorazione Perpetua a Jesi. Alcuni fedeli hanno chiamato i soccorsi. «Ho visto spuntare una testina...»

L'intervento di soccorso davanti alla chiesa di Jesi

JESI – Aveva iniziato a partorire sullo scalino della chiesa dellAdorazione Perpetua, meglio conosciuta come la chiesa della Morte, in piazza della Repubblica, poco dopo le 11.00 di stamattina.

Una ragazza Rom di 22 anni, era insieme alla sorella davanti all’edificio sacro per raccogliere il quotidiano “qualcosa” dai fedeli che entrano ed escono dai momenti di Adorazione Perpetua che si svolgono all’interno.

La giovane è stata subito soccorsa dal 118, chiamato prontamente, con ambulanza della Croce Verde e automedica. Constatate le sue condizioni è stata subito trasportata al reparto di ginecologia del’ospedale “Carlo Urbani”.

«Si è sentita male – racconta la sorella più grande, 40 anni, 4 figli, insieme alla quale era venuta, in treno da Falconara – e mi sono accorta che c’era anche liquido che fuoriusciva, si stavano rompendo le acque. È al nono mese e aspetta una bambina. Ho chiesto subito aiuto entrando in chiesa e loro hanno chiamato i soccorsi. Nel frattempo ho visto che stava foriuscendo una testina…».