Sgombero neve, il Comune si muove in anticipo

Avviata un’indagine di mercato finalizzata all’individuazione dei soggetti a cui affidare d'urgenza l'eventuale gestione delle precipitazioni nevose e lo spargimento di sale e graniglia in strada

La neve in piazza Federico II

JESI – Sgombero neve, il Comune si mette al riparo. Avviata una indagine di mercato  finalizzata all’individuazione dei soggetti a cui affidare d’urgenza l’eventuale gestione delle precipitazioni nevose e lo spargimento di sale e graniglia in strada. Una graduatoria che resterà valida per un triennio, fino al 2021.

Fra i requisiti richiesti, la sede operativa nel territorio comunale, la disponibilità di adeguata attrezzatura tecnico-organizzativa consistente in mezzi gommati con vomero variabile o attrezzati con pala sgombraneve, mezzi attrezzati per spargisale e spargigraniglia, bob kat (con attrezzatura sgombraneve e spargisale) per la pulizia dei vicoli dei centri abitati. Non solo. Bisognerà anche installare, su ogni mezzo, un dispositivo satellitare di geolocalizzazione (GPS), fornito dal Comune, in grado di segnalare posizione, velocità e percorso di ogni automezzo spazzaneve, al fine di monitorare il servizio svolto. Infine, si dovrà garantire la reperibilità 24 ore su 24, tutti i giorni dalla   data di affidamento del servizio alla scadenza.

Gli interventi, con tutti i mezzi designati dovranno essere effettuati entro 30 minuti dalla richiesta inoltrata dall’Area Servizi Tecnici del Comune di Jesi. La gestione delle nevicate dello scorso anno è costata circa 50 mila euro (leggi l’articolo).