Jesi, a settembre la rotatoria definitiva di via Ancona

Il Comune sta ultimando i computi metrici e a breve predisporrà la gara per individuare la ditta che si occuperà dei lavori. Costo stimabile in circa 200 mila euro

La rotatoria provvisoria di via Ancona

JESI – Ancora un trimestre di attesa e la rotatoria di via Ancona diventerà finalmente definitiva. L’addio a new jersey e segnaletica provvisoria è previsto infatti per l’estate. Il Comune sta completando i computi metrici e a breve predisporrà la gara per individuare la ditta che si occuperà dei lavori. Il costo stimato è di circa 200 mila euro e richiederà un paio di settimane. Per il mese di settembre, insomma, l’incrocio in prossimità dell’hotel Federico II sarà pienamente operativo.

La rotatoria installata un anno fa in uno degli incroci più pericolosi della città, scenario anche di incidenti mortali in passato, è finalizzata a mettere in sicurezza l’ingresso alla Zipa e, al tempo stesso, rallentare la velocità dei veicoli in transito lungo Via Ancona. Ha previsto, ad oggi, un investimento di 37 mila euro.

La rotatoria provvisoria di via Ancona

La sperimentazione sarebbe dovuta durare meno di un semestre, ma la burocrazia ha richiesto più tempo. Le risorse, comunque, ci sono, e riguardano proprio l’anno in corso, dunque vanno utilizzate prima di dicembre. Fra luglio e agosto, salvo imprevisti, aprirà il mini-cantiere, così da rimuovere i new jersey bianchi e rossi e rendere definitiva la rotatoria stessa. Serviranno una quindicina di giorni. Ridotti notevolmente gli incidenti di rilievo, a parte qualche tamponamento senza feriti gravi, essendo molto più bassa la velocità di percorrenza della zona.

Qualche perplessità sulla svolta in via Figuretta, non così agevole per chi proviene da Monsano. Per il resto, la nuova viabilità sembra funzionare. Giudizi ovviamente rinviati all’ultimazione dei lavori di completamento dell’incrocio.