Servizio civile, al via le domande

È rivolto a giovani dai 18 ai 28 anni e sono ventinove i posti in Vallesina

Un momento della conferenza stampa sul Servizio civile che si è tenuta in Comune a Jesi

JESI – C’è tempo fino al 26 giugno prossimo, entro le 14, per presentare la domanda per il servizio civile. L’Arci Servizio Civile Jesi con Stefano Squadroni ha spiegato le modalità per partecipare: «Sono 29 i posti a servizio dei Comuni di Jesi e della Vallesina: Jesi, Chiaravalle, San Paolo, Moie e Filottrano. Per aderire basta scaricare la domanda sul sito del servizio civile, specificare il progetto a cui si è interessati, allegare un documento di riconoscimento e inviare la documentazioni per raccomandata con ricevuta di ritorno a Arci Servizio Civile Jesi via Tabano 1, Jesi. È possibile anche inviare una mail pec, intestata al richiedente e non ad un genitore, all’indirizzo arciserviziocivile@postecert.it».

Il servizi dura 12 mesi, per un totale di 30 ore settimanali retribuite 433,80 euro mensili. È rivolto a giovani dai 18 ai 28 anni. «Non è un lavoretto – precisa Squadroni – ma un’esperienza che permette di entrare in contatto con diverse realtà». Gli fa eco Romina Quarchioni, responsabile dei Musei Civici di Jesi: «Con questi ragazzi riusciamo a fare una certa progettualità e spesso entrano in contatto con realtà che altrimenti non avrebbero conosciuto». L’Arci Servizio Civile Jesi ha inoltre aderito al progetto nazionale sulla Resistenza (due i posti per Jesi): «Si tratta di un progetto di ricerca sulla Resistenza nel nostro territorio e sulle persecuzioni degli ebrei. Aspetti salienti della nostra storia di cui poco sappiano» ha aggiunto Giulia Badiali. Ulteriori informazioni alla pagina Fb Arci Servizio Civile Jesi.