Centro Pagina - cronaca e attualità

HOME REGIONALE

Sei Nazioni, Galles alla carica. C’è la Bbc

Parlano Rowland e Carys Phillips, allenatore e capitana, oltre che padre e figlia, della Nazionale del Galles di rugby femminile che affronta domani a Jesi l'Italia

JESI – Papà Rowland allenatore. La figlia Carys capitano. Entrambi a Jesi, guida dentro e fuori dal campo della Nazionale gallese di rugby femminile che affronta domani al Carotti l’Italia (ore 15), nella gara d’esordio stagionale nel Sei Nazioni 2017. Rowland e Carys Phillips hanno presentato nella sede del ritiro sia del Galles che della Nazionale azzurra, l’Hotel Federico II, la partita che porterà nell’impianto di viale Cavallotti oltre tre mila spettatori sicuri e le telecamere sia della Bbc sia, per l’Italia, di Eurosport.

«La mia prima partita in Nazionale l’ho giocata nel 2013 contro l’Irlanda – spiega Carys Phillips – da allora ho collezionato 26 presenze. Per me questo Sei Nazioni è la prima volta da capitano. Siamo molto cariche, sia per la grande partita che andiamo a giocare sia per il fatto che per la prima volta ci sarà la copertura tv del torneo. Ci seguiranno anche dal Galles e mia madre, che non è potuta venire, avrà modo di vedere in diretta la partita e seguirmi».

Rowland Phillips conosce l’Italia per averci allenato, fra Aironi e Viadana. «Ci aspetta una partita dura ma siamo fiduciosi. Il gruppo è carico e motivato. L’Italia è molto forte avanti, in mischia e in touche. Nelle ultime tre partite contro di noi hanno sempre vinto, dà l’idea di quanto sia difficile la partita che ci attende. Il livello di attenzione intorno al rugby femminile è in Galles più o meno lo stesso che c’è in Italia. Inghilterra e Francia sono i Paesi e le squadre al top, noi le seguiamo. Ma ora tutto sta crescendo, con allenatori professionali e l’avvicinarsi dei media. Un bene per il Sei Nazioni e per il rugby. Tifosi? Magari 50 o 100 potrebbero anche esserci a seguirci alla partita».

Queste le avversarie delle azzurre nell’organico di coach Phillips: 15 Dyddgu Hywel (Scarlets), 14 Elen Evans (Scarlets), 13 Kerin Lake (Ospreys), 12 Robyn Wilkins (Ospreys), 11 Adi Taviner (Ospreys), 10 Elinor Snowsill (Newport Gwent Dragons), 9 Keira Bevan (Ospreys), 1 Caryl Thomas (Scarlets), 2 Carys Phillips (c) (Ospreys), 3 Amy Evans (Ospreys), 4 Rebecca Rowe (Newport Gwent Dragons), 5 Mel Clay (Ospreys), 6 Sioned Harries (Scarlets), 7 Rachel Taylor (Scarlets), 8 Shona Powell-Hughes (Ospreys). Sostituzioni: 16 Lowri Harries (Scarlets), 17 Cerys Hale (Newport Gwent Dragons), 18 Gwenllian Pyrs (Scarlets), 19 Siwan Lillicrap (Ospreys), 20 Alisha Butchers (Scarlets), 21 Sian Moore (Newport Gwent Dragons), 22 Gemma Rowland (Newport Gwent Dragons), 23 Jessica Kavanagh-Williams (Scarlets).