Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Scomparsa da Montecarotto: «Non è Andreea la ragazza avvistata a Milano e a Roma»

Regna ancora il nulla sulla 27enne sparita il 12 marzo dopo una serata passata con il fidanzato e due amici in una roulotte. A “Chi l’ha visto” Simone Gresti ha lanciato un appello: «Fatti viva mi solleveresti da un guaio»

Gresti in trasmissione con Federica Sciarelli

MAIOLATI SPONTINI – Non era Andreaa Rabciuc la ragazza avvistata a Roma, alla Magliana, e quella a Milano, alla stazione metropolitana Cadorna. Ieri sera (mercoledì 27 aprile), durante la trasmissione “Chi l’ha visto”, sono arrivate due testimonianze che escluderebbero, per ora, che si tratta della 27enne romena che viveva a Jesi, sparita il 12 marzo scorso dalle campagne di Montecarotto. In trasmissione è arrivata una mail di una donna che si chiama Sara che sostiene che quel giorno (era il 20 aprile) era la figlia a trovarsi a Milano. Una ragazza molto simile ad Andreea anche per il colore dei capelli. 

La mail in cui si dice che a Milano non era Andreea

Per la segnalazione di Roma invece è stata la stessa ragazza, molto somigliante ad Andreea, a parlare a “Chi l’ha visto” e a riferire che era lei a trovarsi alla Magliana a fine marzo quando anche i negozianti della zona avevano creduto che fosse Andreea. Anche questa persona aveva i capelli blu e tatuaggi.

Il fidanzato Simone ieri ha fatto un appello diretto proprio ad Andreea, convinto che lei sia viva e da qualche parte e sperando potesse essere in ascolto. «Fatti viva – ha detto – per rassicurare i tuoi familiari, i miei e me stesso. Mi solleveresti da un guaio, io non ti ho fatto mai del male per cortesia fatti viva se vuoi tornare ti accolgo oppure farai quello che vuoi ma rasserenaci». Simone è ancora l’unico indagato per la sua scomparsa, l’ipotesi di reato è sequestro di persona.

Simone Gresti nello studio con Sciarelli