Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

“Sbaracco” sbaraccato dalla pioggia

Banchetti vuoti a causa de maltempo peggiorato già in fase di apertura dell'evento organizzato dai commercianti di Jesi Centro. Si vende all'interno dei negozi aspettando un miglioramento delle condizioni meteo

Si toglie la merce esposta sul banchetto a causa della pioggia
Si toglie la merce esposta sul banchetto a causa della pioggia

JESI – “Sbaracco” che ha dovuto far i conti con la pioggia dalla quale è stato sbaraccato. Pioggia che, puntualmente, ha iniziato a cadere proprio intorno alle 10, ora d’avvio dell’evento – che dovrebbe protrasi sino alle 20 di stasera 3 marzo – organizzato dai commercianti di Jesi Centro.

Sbaracco
Pioggia che ha iniziato a cadere già in fase di allestimento dei banchetti

Era nell’aria questo maltempo ma già da poco prima delle 9 il furgone della “Arredofest” di Monsano aveva iniziato a depositare i classici banchetti che poi, a mano a mano, venivano montati davanti agi esercizi commerciali aderenti.

Qualche tentativo di esporre la merce è stato fatto ma presto ci si è dovuti arrendere di fronte all’evidenza. E così lo “Sbaracco” si sta svolgendo proprio all’interno dei negozi. In attesa che il tempo, magari, migliori.

Sbaracco
Banchetti vuoti

I banchetti, che ne sono il simbolo, stanno lì, inutilizzabili, (costo 70 euro più Iva) se non per apporci un avviso indicativo come “Entra e chiedi, approfitta dello Sbaracco“, o riguardante gli sconti applicati – si va dal 20, al 50, al 70 per cento -, o semplicemente, come per le insegne esplicative delle antiche botteghe, si è lasciato in bella mostra, appeso, un prodotto indicativo riguardo alla merce in vendita come una scarpa, una calza.

Sbaracco
Come per le antiche botteghe, merce come insegna

Aveva già subito un rinvio – per maltempo – questa sesta edizione dello “Sbaracco”, che doveva tenersi domenica 25 febbraio scorso, l’ultima del mese.

E anche stavolta il meteo non è stato un amico. E la mattinata se n’è andata con la pioggia.