Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

San Settimio, è tombola per cinque

Piazza della Repubblica a Jesi piena. Ma le cartelle vendute quest’anno sono state 6043, 1830 in meno rispetto allo scorso anno. Il primo premio di 3mila euro diviso tra due 28enni

Piazza della Repubblica a Jesi gremita di persone per la tombola di San Settimio
Piazza della Repubblica a Jesi gremita di persone per la tombola di San Settimio

JESI – Le temute disposizioni sulla sicurezza non hanno minato il successo della tradizionale Tombola di San Settimio. Piazza della Repubblica stracolma per l’evento organizzato dall’Avis di Jesi. Le cartelle vendute quest’anno sono state 6043, 1830 in meno rispetto allo scorso anno. Nel 2016 erano 7.873, una in meno rispetto al 2015, erano 7.611 nel 2014, 8.278 nel 2013.

San Settimio con la tradizionale tombola in piazza a Jesi

Dividono il primo premio di 3mila euro, lo jesino di San Giuseppe, Giacomo Cingolani, con i numeri 19-15-24-89-56 (28 anni, al momento senza occupazione) e Andrea Avenali di Moie, anche lui 28enne con i numeri 18-72-90-19-37.

Da sinistra coach Damiano Cagnazzo, il capitano Tommaso Rinaldi, i due vincitori, Ken brown e Kenny Hasbrouck dell’Aurora basket

Anche i 2mila euro (mille a testa) se li sono aggiudicate in due: la jesina 21enne Giulia Stronati, studentessa, e Loretta Argentati, 56 anni impiegata.

Il terzo premio è andato a Silvia Ciccomascolo, 45 anni residente a Jesi. E’ la mamma di Alice Pasquinelli, la bambina che lanciò il palloncino il 6 gennaio scorso per la Giornata della pace e che è arrivato a Modica in Sicilia.

Da sinistra, Giulia Stronati, Silvia Ciccomascolo con la bimba Alice Pasquinelli, e Loretta Argentati. Alle sue spalle Cingolani e Avenali. Agli estremi i giocatori dell’Aurora Basket

Ai vincitori anche un abbonamento per le partite del campionato della Jesina Calcio, di cui l’Avis è sponsor etico, e dell’Aurora Basket. A cui si aggiunge un corso di lingua da parte della Victoria Company.

Il ricavato della maxi tombola è a favore di Avis di Jesi e Aido. L’Ente Palio, con il presidente Matteo Giampieri, ha donato un assegno da 500 euro ricavato dalla vendita dei biglietti della Lotteria di San Floriano alla Caritas, che lo destinerà all’acquisto di arredi per il nuovo centro d’accoglienza. Per l’ente presente il direttore Marco D’Aurizio.

E da domani (23 settembre) il centro sarà invaso da ambulanti ed espositori per l’edizione 712 delle Fiere di San Settimio. A garantire lo svolgimento delle fiere i vigili urbani saranno operativi dalle 6 alle 24. Per l’occasione il parcheggio Mercantini al Viale della Vittoria sarà aperto e gratuito dalle 7.30 fino a mezzanotte, orario continuato per gli impianti di risalita al parcheggio Zannoni e per la scala mobile di Palazzo Battaglia.