Samurai Club, Claudio Coppari è sesto dan

Il responsabile del settore judo della società di Jesi e Chiaravalle è il primo judoka marchigiano associato alla Uisp ad ottenere la cintura bianco-rossa. Avanzano al terzo dan Gabriele Giuliani e Riccardo Coppari

Gli atleti del Samurai Club di Jesi e Chiaravalle.

JESI – Claudio Coppari, responsabile del settore judo del Samurai Club di Jesi e Chiaravalle, è il primo judoka marchigiano associato alla Uisp ad ottenere la cintura bianco-rossa del sesto dan. Un traguardo che indica non solo l’alto livello tecnico raggiunto da Coppari ma anche la sua condotta etica e morale e la capacità di applicare i principi del judo nella vita quotidiana. «La disciplina del judo- ricorda la società Samurai Club- classifica i propri atleti attraverso il colore della cintura: da bianca, il livello esordiente, a nera, grado di maestro. Quest’ultimo si si divide in dieci gradi o dan. Dal primo al quinto dan la cintura è nera, dal sesto all’ottavo diventa bianco-rossa, fino al nono e decimo dan, contraddistinti dalla cintura rossa». Il decimo dan era riservato solamente al fondatore del judo Jigoro Kano e ai suoi allievi diretti.

Il Samurai Club di Jesi è da anni il punto di riferimento per la disciplina in tutta la Vallesina. Nei giorni scorsi altri due giovani atleti del Samurai Club hanno superato la prova per ottenere il terzo dan. Si tratta di Gabriele Giuliani, 33 anni, e Riccardo Coppari, 24 anni, campione universitario italiano di judo nel 2013. A completare il gruppo delle cinture nere di alto grado del Samurai Club ci sono anche Andrea Coppari, 28 anni, Federico Flavianelli, 30 anni, e Luigi Piangerelli, 50 anni. Tutti e tre sono al quarto dan.