Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

“Run del Picchio”, la carica dei 300 Harleysti per l’evento ufficiale della Chapter Route 76 Italy – FOTO E VIDEO

Successo per la settima edizione del raduno organizzato da Stefano Frezzotti e Luca Fava, titolari della concessionaria Harley Davidson di Jesi che proprio quest’anno compie 10 anni di attività

Numeri sempre molto alti nonostante le restrizioni dovute alla pandemia per il raduno organizzato da Chapter Route 76 Italy abbinato alla concessionaria di Harley Davidson Route 76 di Jesi, che proprio quest’anno compie 10 anni di attività. Proprio da Jesi rombano i motori di questi scintillanti bolidi a due ruote, provenienti da tutta Italia per il tour finale del raduno, sabato 2 ottobre, che parte da via don Rettaroli verso le colline della Vallesina.

Paola Curati

«Sono 10 anni che abbiamo aperto la concessionaria quindi abbiamo fatto il Run del Picchio numero 7 in coincidenza con questo avvenimento – dice orgoglioso Stefano Frezzotti, co-titolare insieme a Luca Fava della concessionaria Harley Davidson di Jesi – è uno dei raduni più grossi d’Italia».

«Si chiama proprio Run del Picchio – specifica Paola Curati, activity e lady for Harley – perché il picchio è il simbolo della Regione Marche, come tutti i Chapter del mondo H.O.G. (HOG ossia l’Harley Owners Group, organizzazione fondata e sponsorizzata da Harley Davidson motor Company) ogni concessionaria che ha il suo Chapter organizza questo evento, che è un ritrovo per tutti i Chapter del territorio italiano ed estero. Arriveranno a Cingoli dove ci sarà il Pollo day, poi torneranno facendo il nostro Appennino». E la festa finale, all’Hotel Federico II, come da tradizione.

Tantissimi i partecipanti, anche un gruppo di 30 harleysti da Bergamo. Il picchio come emblema della Regione Marche e come catalizzatore di tanti centauri, arrivati dal resto d’Italia e dall’estero per godere dell’atmosfera di festa, di emozione e di avventura che si respira ogni anno al Run del Picchio. Anche tantissime ladies presenti, sia come zavorrine che in sella per muoversi autonomamente sul proprio bolide.


La musica è quella dei giri del motore che salgono, un crescendo discontinuo, un rombo per l’esercito di 300 centauri in sella alle loro Harley Davidson per l’edizione 2021 del Run del Picchio. La partenza è emozionante, sfila il corteo fiammeggiante di carene e motori, un serpentone rumoroso dritto verso la libertà. Il tour ha fatto poi tappa a Cingoli, dove gli harleysti erano attesissimi dal sindaco Michele Vittori e dai vertici dell’azienda Fileni. Condivisione, aggregazione, uno stile di vita sulle due ruote che crea comunità: ecco lo spirito del raduno, che quest’anno si sposta a Cingoli per aderire alla manifestazione “Pollo arrosto day” della Fileni al villaggio dei Viali Valentini. «E’ la prima volta che facciamo questa manifestazione e la facciamo a Cingoli perché qui siamo veramente cresciuti – dice il presidente del Gruppo Fileni Giovanni Fileni – e abbiamo fatto un’azienda che opera in Italia e all’estero. E’ una situazione bella ed entusiasmante, speriamo che ce ne siano anche altre». I centauri hanno degustato i menù a base di pollo arrosto e hanno catalizzato l’attenzione dei tanti presenti sui loro gioielli, che poi hanno sfilato – con l’ok del sindaco – lungo i viali, per ripartire alla volta di Jesi.