Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

«Rosina vive nella contemplazione di Dio»

Chiesa di San Massimiliano Kolbe gremita per l'ultimo abbraccio alla consorte di Giovanni Fileni. Azienda chiusa per lutto, presenti anche rappresentanti dei "concorrenti": Aia e Amadori

Il feretro nella chiesa di San Massimiliano Kolbe

JESI – «Oggi siamo qui, accanto a Giovanni, Roberta e Massimo con la nostra presenza e amicizia, presenza che parla di solidarietà e speranza attraverso il Signore».

Così il parroco don Gianfranco Rossetti ha accolto il feretro di Rosina Martarelli per dare inizio al rito funebre nella chiesa parrocchiale di San Massimiliano Kolbe gremita da tanta gente per l’ultimo, affettuoso saluto, alla consorte dell’imprenditore Giovanni Fileni e madre di Roberta e Massimo.

Un momento dei funerali di Rosina Martarelli

A concelebrare anche don Giuliano Fiorentini, parroco di San Giuseppe, don Alberto Balducci, parroco di Monsano, padre Ludovico Albanesi, di Monsano, ora a Fabriano ma per tanti anni al collegio Pergolesi, che con Giovanni è stato compagno di classe a scuola. Quindi i diaconi Marco D’Aurizio e Stefano Rossolini.

Presente anche una rappresentanza del coro “Brunella Maggiori” con il maestro Stefano Contadini, al quale sono stati affidati i canti durante la messa.

Azienda chiusa per lutto, dipendenti che si sono raccolti intorno alla famiglia, come era avvenuto 21 anni fa in occasione della prematura scomparsa dell’altro figlio, Marco.

Tra i tanti anche rappresentanti delle aziende “concorrenti”, Aia e Amadori, e della grande distribuzione. Presente anche una delegazione dell’Aurora Basket.

I funerali di Rosina Martarelli

«Siamo avvolti dal mistero – ha detto durante l’omelia don Gianfranco -, Dio è la nascita, Dio è la morte. Di fronte a questi eventi prendiamo coscienza del nostro limite. Ma noi cristiani, in questo momento, dobbiamo rendere grazie a Dio che ci ha donato questa creatura, perché tutto esce dalla sua mano. E dobbiamo dirci forte che lei vive nella contemplazione di Dio, come il figlio Marco e tutti coloro che ci hanno preceduto. Preghiamo perché sappiamo che sono vivi, la loro vita continua trasformata, in un modo nuovo, da risorti. Rosina continuerà a starci vicino».

La salma verrà tumulata nel cimitero di Jesi accanto a quella del figlio Marco. Lunedì prossimo, alle 18.30, la messa del settimo giorno.