Fusaro agli studenti: Riprendiamoci il futuro

Diego Fusaro incontra gli studenti del Liceo Scientifico di Jesi in un incontro promosso dalla Cna. Rinnovate all'unanimità le cariche dell'associazione

JESI – “Riprendiamoci il futuro: un cambio di marcia per artigiani, commercianti e piccole e medie imprese”. Questo il titolo dell’incontro che si è svolto stamattina al Liceo Scientifico di Jesi. Ospiti della Cna provinciale di Ancona sono stati Bruna Aguzzi, dirigente scolastica del Liceo, Amedeo Garini per la Benea prodotti s.r.l., il professore di meccatronica Giuliano Fattorini, l’assessore regionale all’industria Manuela Bora e Diego Fusaro filosofo e docente all’Istituto Alti Studi Strategici e Politici. «Le Marche devono trovare la strada per intraprendere la quarta rivoluzione industriale – ha detto Bora – L’innovazione non uccide posti di lavoro». Di lavoro e futuro hanno parlato due studenti del Liceo: «Ci vorrebbe più fiducia nei giovani, lavorare non è una concessione che ci viene fatta, anche se spesso passa così». Lavorare per una comunità solidale, studiando, sono gli aspetti evidenziati da Diego Fusaro, 34 anni, come antidoto al concetto di «futuro che non viene visto più come un progresso ma è minacciato da inquietudini, penso alla precarietà».

Al termine dell’incontro, all’unanimità, sono state rinnovate le cariche elettive della Cna di Jesi Area Vasta: Presidente Alberto Possanzini, vice presidente Gianluca Mirizzi, Giampiero Cardinali, Loredana Morici, Mirko Martelli, Nazzareno Baioni, Paride Pacetti, Massimiliano Marchegiani, Graziano Tittarelli, Simone Serini, Genesio Beldomenico, Francesco Benigni.