Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

“Ridendo e scherzando 50 ne fo”, in vendita i biglietti per lo spettacolo – evento degli Onafifetti

Il mezzo secolo di vita del gruppo jesino sarà celebrato al Teatro Pergolesi il prossimo 18 maggio. Una serata speciale, dove ancora una volta la loro ironia sarà filo conduttore del racconto. Da domani, 14 aprile, in vendita i biglietti

Onafifetti
Gli Onafifetti: Marta Tacconi, Piergiorgio Memè, Giovanni Filosa, Mario Sardella
JESI – Una storia di teatro – cabaret che ha visto spaginare sul calendario ben 50 anni declinati al raccontare, in chiave satirica, eventi, bellezze e nefandezze, che hanno caratterizzato sia la vita italiana che quella cittadina.

Loro sono gli irriverenti Onafifetti, il gruppo jesino composto da Giovanni Filosa, Piergiorgio Memè, Mario Sardella e Marta Tacconi, che è anche una splendida pianista, i quali per festeggiare il mezzo secolo di ironiche e garbate affabulazioni teatrali condite anche in musica, andranno in scena al Teatro Pergolesi con “Ridendo e scherzando 50 ne fo“, spettacolo – evento in programma il prossimo 18 maggio alle ore 21.15.
Il primo lavoro del gruppo, infatti, fu proposto proprio nel massimo jesino il 24 aprile 1968, durante gli anni della contestazione.

Da domani, sabato 14 aprile, i biglietti sono a disposizione: si potranno prenotare e  acquistare, presso la biglietteria del Teatro Pergolesi.

Onafifetti
Il debutto avvenne il 24 aprile 1968 con uno spettacolo al Teatro Pergolesi
La serata, condotta da Pino Strabioli, giornalista televisivo, grande esperto di teatro, scrittore e regista, sarà caratterizzata dal fatto che gli Onafifetti hanno pensato di invitare e quindi di interagire con quanti, in un modo o nell’altro, hanno collaborato, durante questo mezzo secolo, ai loro spettacoli: da Corrado Olmi ad attori, tecnici, management, e anche personaggi delle istituzioni, del mondo della cultura, della politica e della società, in rappresentanza delle categorie oggetto della loro satira.

Gli argomenti toccati sono quelli che appartengono a tutti, anche se le mode e il sistema di interagire, in 50 anni, hanno subito cambiamenti abissali.

Onafifetti
Con la loro satira pungente hanno raccontato gli eventi che si sono succeduti nel tempo nel nostro Paese e a Jesi
Strabioli intratterrà ed intervisterà con gli ospiti che saranno, in parte, collocati sul palcoscenico. Gli Onafifetti racconteranno la nostra e la loro vita, vista con gli occhi non più disincantati, ma reali, dell’ironia.

La scenografia di Elisabetta Salvatori sarà molto particolare, con un appeal coinvolgente che renderà questo spettacolo diverso da tutti gli altri.