Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Ricerche ancora senza esito per il 53enne chiaravallese scomparso il 3 gennaio

Ancora senza esito le ricerche del 53enne chiaravallese sparito da casa lunedì sera. I carabinieri e i vigili del fuoco continuano a cercare

Carabinieri della Tenenza in spiaggia a Falconara

FALCONARA – Non si spengono le speranze dei familiari del 53enne di Chiaravalle scomparso da casa lunedì 3 gennaio. I suoi indumenti e gli scarponcini sono stati ritrovati a Rocca Mare, un tratto di mare che conosceva bene e che frequentava da ragazzo. Ma di lui, nessuna traccia. Le ricerche – coordinate dai Carabinieri della Compagnia di Ancona – stanno procedendo da giorni, in collaborazione con i Vigili del fuoco, i sommozzatori e con la Protezione civile. Si teme che quell’ultimo gesto di ripiegare accuratamente i vestiti e gli effetti personali sulla riva nella zona del rimessaggio delle barche, prima di sparire nel nulla, possa essere un sinistro messaggio di addio prima di immergersi nelle gelide acque di Falconara. Ma nonostante l’inquietudine che agita il cuore di familiari e amici del 53enne, si continua a cercarlo per terra e per mare, senza sosta. Le ottime condizioni meteo di questi giorni agevolano le operazioni, anche se ad oggi non vi sarebbero elementi nuovi rispetto ai giorni scorsi. L’uomo non si trova.

Chi lo conosce riferisce di un periodo complesso, difficile per lui. Ma non sarebbero stati rinvenuti né biglietti d’addio né messaggi da far pensare a un’ipotesi di suicidio. Il 53enne, la cui famiglia è molto conosciuta e stimata a Chiaravalle dove viveva insieme alla madre, si è allontanato da casa lunedì sera verso le 21. È’ uscito a piedi, forse percorrendo la pista ciclabile che collega il quartiere dove abita alla Rocca. L’allarme è scattato al mattino successivo quando un passante che si trovava a passeggiare a Rocca Mare, ha trovato gli indumenti e le scarpe, il cellulare e i documenti. Ha pensato a un coraggioso nuotatore che voleva sfidare le acque di Falconara a gennaio, per cui ha proseguito la sua passeggiata. Ma al ritorno, diverso tempo dopo, lo scenario era intatto: quegli abiti ancora lì, del proprietario nessuna traccia. Si è insospettito, ha chiamato il 112. Sono intervenuti i Carabinieri che hanno avviato le ricerche, contattando le persone vicine al 53enne per scandagliare nella sua vita e capire cosa possa essere accaduto prima del ritrovamento dei suoi abiti a riva. Le ricerche finora hanno dato esito negativo purtroppo. C’è grande paura e preoccupazione. Gli inquirenti ipotizzano che l’uomo possa essersi immerso nelle acque gelide e che sia poi stato trascinato via dalla corrente.