Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Era ricercato per un furto commesso a Chieti, scovato a Jesi ladro 51enne

I poliziotti della Squadra Mobile di Ancona e quelli del Commissariato cittadino dopo numerose ricerche lo hanno intercettato mentre si trovava nella mensa di una nota associazione di beneficenza dove era solito andare a mangiare

Commissariato di Polizia di Jesi

JESI – Gli agenti lo hanno trovato a Jesi nella sede di una nota associazione di beneficenza dove andava sistematicamente a mangiare. È finito così in manette un cittadino rumeno di 51 anni condannato a quattro anni di reclusione per un furto aggravato commesso nel gennaio 2015 a Chieti. Qui era stato sorpreso mentre tentava di svaligiare una ditta di calcestruzzi. L’operazione, volta dalla Squadra Mobile di Ancona coadiuvata dal Commissariato di Jesi, si è svolta nelle ultime ore. L’Autorità Giudiziaria procedente, lo aveva condannato in contumacia, lasciando pendere sul suo conto l’ordine di catturarlo per fargli espiare la pena. L’uomo, tra l’altro, era già gravato da numerosi pregiudizi penali per furti in abitazione, ricettazione della refurtiva e invasione di terreni e edifici.

I poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, Sezione Furti e Rapine e quelli del Commissariato di Jesi, dopo numerose ricerche, lo hanno intercettato in città. Dopo averlo catturato mentre si trovava nella mensa dell’istituto, gli agenti lo hanno condotto prima in questura per il fotosegnalamento e, poi, come disposto nel provvedimento restrittivo, nel carcere di Montacuto.