Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, riapre il chiosco dei giardini pubblici

Archiviate le vicissitudini burocratiche, la giunta Bacci ha già predisposto il bando per l'affidamento della struttura. Ecco le tempistiche preventivate

Chalet lo Sbarello, Jesi
Il chiosco dei giardini pubblici

JESI – Riapre finalmente il chiosco dei giardini pubblici di viale Cavallotti. Dopo le vicissitudini burocratiche, che hanno visto contrapposti il Comune da una parte e i proprietari dall’altra, la struttura dell’area verde è pronta ad alzare di nuovo le saracinesche. La pratica è già stata vagliata dalla giunta Bacci, che sta effettuando gli ultimi approfondimenti. Tempo una decina di giorni e dovrebbe essere pubblicato il bando per l’affidamento del servizio. Non sarà ovviamente il Municipio a occuparsene, ma ci penseranno i professionisti del settore selezionati mediante gara.

Obiettivo dichiarato: riaprire per la metà del mese di luglio. Raggiunto l’accordo con i proprietari, che hanno ceduto il chiosco al Comune per circa 30 mila euro. L’amministrazione ha già effettuato un inventario delle attrezzature a disposizione, così da poterle inserire nel bando. Non dovrebbe essere un problema rispettare il distanziamento sociale. E non si esclude che proprio i giardini pubblici possano essere utilizzati per organizzare spettacoli e concerti estivi.

Le aree verdi saranno eccezionalmente utilizzate anche per le attività sportive, e ovviamente per gli eventi culturali. Nel giro di qualche giorno, l’assessorato alla cultura potrebbe iniziare a ufficializzare alcuni appuntamenti, sebbene le misure precauzionali anti-coronavirus non siano così agevoli da gestire.