Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Ugl Polizia Locale al Comune di Jesi: «Il ruolo del sindacato è sottolineare una carenza, non fare polemica»

All'indomani della segnalazione del sindacato di Polizia Locale, il Comune di Jesi ha trovato il quarto agente a tempo determinato che entrerà in servizio a settembre

polizia locale
La sede della Polizia Locale di Jesi, in Piazza Indipendenza

JESI – Sarà in servizio da settembre un agente di Polizia Locale da impiegare a tempo determinato come quarta unità. A dare la notizia è il sindacato Ugl di Polizia Locale che afferma: «Un perfetto sincronismo, all’indomani dell’esposto dell’Ugl, in merito alla carenza del personale di cui Jesi è deficitaria ormai da anni, è stata trovata la quarta unità da impiegare come tempo determinato. Sarà un caso?».

L'ufficio mobile della Polizia Locale a Jesi
L’ufficio mobile della Polizia Locale di Jesi

Una situazione preoccupante, aveva detto il sindacato (leggi l’articolo) a cui aveva risposto il Comune di Jesi evidenziando che il problema della carenza di personale è comune a tutti i comuni marchigiani di media grandezza (leggi l’articolo). Sulla nuova unità, l’Ugl precisa: «In servizio presso il Comando di Falconara Marittima fino al 31 agosto, dai primi di settembre sarà operativo a Jesi (il nuovo agente, A.G. le iniziali, è residente ad Ancona). Il ruolo di un sindacato, per chi non ha ancora ben chiaro la nostra mission, non è “polemizzare” ma sensibilizzare o meglio sottolineare e denunciare dall’esterno le carenze e violazioni, per rendere migliori le condizioni e tutelare la dignità dei lavoratori».

Il Comune aveva parlato di una “polemica gratuita”, considerazione che il sindacato di Polizia non ha apprezzato: «Ugl, Sindacato Nazionale è presente in tutto il territorio regionale dove quotidianamente riscontriamo e denunciamo problemi e otteniamo risposte – conclude Vincenzo Marino, segretario Regionale Ugl Marche – Infine, l’aver rimarcato una circolare della Protezione Civile, non significa sminuire o deprezzare un valoroso impegno che quotidianamente la stessa esercita anzi, al contrario, denunciamo chi ha snaturato o utilizzato impropriamente un servizio di alto valore morale e civile».