Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Pubblica illuminazione affidata alla Jesiservizi

Così ha deciso l'amministrazione comunale, anche alla luce dell'importante investimento per riqualificare tutti i punti luce della città introducendo, in alcuni di essi, la videosorveglianza

Piazza della Repubblica con il teatro Pergolesi
Piazza della Repubblica con il teatro Pergolesi

JESI – Sarà la Jesiservizi a occuparsi di manutenzione e gestione dell’illuminazione pubblica. L’amministrazione intende affidare il servizio alla municipalizzata, che già si occupa di mense scolastiche, igiene urbana, farmacie, trasporti scolastici e disabili. Previsto inoltre un grosso investimento che consentirà di sostituire le vecchie lampade in tutta la città con la tecnologia a led. In alcuni punti verranno introdotte anche le telecamere di videosorveglianza.

Giovedì 21 marzo, in consiglio comunale, la decisione della Giunta verrà messa al voto in aula. La Jesiservizi ha comunque già confermato la propria disponibilità, comunicando che «vista l’esigenza di adeguare l’organico della società ai fini della gestione della pubblica illuminazione, la scrivente ha già ricevuto da parte del Cis srl, con cui si era avviato un percorso di condivisione sugli obiettivi di efficientamento derivanti da una collaborazione tra le società, la disponibilità ad attivare fin da subito tale rapporto in relazione alla pubblica illuminazione garantendo il supporto tecnico necessario all’assunzione del servizio».

La giunta Bacci intende sviluppare «un modello di gestione del sistema di illuminazione pubblica che sappia associare risparmio energetico, captazione di informazioni e dati relativi alla qualità ambientale e dell’aria, sicurezza urbana, e, al contempo, supportare la costruzione di una rete di comunicazione potente, veloce ed efficace, di quinta generazione, in grado di avvicinare i cittadini alle amministrazioni locali ed offrire servizi digitali sicuri, affidabili, veloci ed accessibili a tutti i cittadini».

Nell’ambito dello Smart Lighting (illuminazione intelligente) il progetto intende creare «un modello di gestione del sistema di illuminazione pubblica che sappia associare risparmio energetico, captazione di informazioni e dati relativi alla qualità ambientale e dell’aria, sicurezza urbana, e, al contempo, supportare la costruzione di una rete di comunicazione potente, veloce ed efficace, di quinta generazione, in grado di avvicinare i cittadini alle amministrazioni locali ed offrire servizi digitali sicuri, affidabili, veloci ed accessibili a tutti i cittadini».