Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, procede la messa in sicurezza degli alberi in tutta la città

L’amministrazione sta monitorando lo stato di salute delle alberature e predispone gli interventi, anche a seguito di quanto accaduto lungo viale della Vittoria

L'assessore all'Ambiente Alessandro Tesei

JESI – Due auto danneggiate ma per fortuna nessun ferito. La caduta dell’albero in viale della Vittoria, sabato scorso, poteva avere conseguenze ben peggiori. È andata bene. Anche per questo, l’amministrazione sta portando avanti una verifica in tutta la città per evitare che si ripetano situazioni di questo tipo.

«Stiamo provvedendo a mettere in sicurezza le alberature in varie zone della città, abbattendo alcuni alberi secchi che destano preoccupazione – spiega l’assessore all’Ambiente, Alessandro Tesei -. L’intervento è in divenire e dovrebbe essere ultimato nel mese di ottobre. Stiamo monitorando complessivamente lo stato di salute delle alberature per capire che interventi fare oltre le potature». A fine novembre, anticipa l’esponente di giunta, andrà in scena un convegno per approfondire le modalità di gestione del verde cittadino.

Relativamente ai tigli di viale Trieste, che tante polemiche hanno generato e a difesa dei quali si è schierato un comitato spontaneo di cittadini, l’assessore Tesei sottolinea che le potature degli 8 tigli rimasti, che inizialmente dovevano essere abbattuti, inizieranno a fine ottobre. A tale proposito, sono stati stanziati circa 6mila euro per per eseguire i controlli e la manutenzione ordinaria e straordinaria.

«Il censimento delle alberature presenti sul territorio comunale – ha specificato la giunta Fiordelmondo – è in fase di svolgimento nell’ambito dell’appalto di manutenzione ordinaria del verde pubblico (affidato l’anno scorso dalla precedente amministrazione, nda). Una volta completato sarà possibile avere una ricognizione della qualità e dello stato delle alberature in gestione al Comune a partire dalla quale valutare l’opportunità di predisporre un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria annuale e di medio-lungo termine. È stata data priorità al censimento dei viali, che presumibilmente sarà completato entro fine 2022, e sarà possibile avviare la pianificazione dagli stessi».