Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, al via il potenziamento dei parchi per le attività sportive e ricreative

L'amministrazione intende mettere a disposizione delle associazioni le aree verdi della città per ricreare momenti di socialità nel rispetto delle norme sul distanziamento

Il parco del Ventaglio a Jesi

JESI – Una ricognizione dei parchi pubblici al fine di migliorarne la fruibilità, installando se necessario attrezzature e arredi. È quanto sta facendo il Comune per ricreare momenti di socialità e di aggregazione nel rispetto delle norme sul distanziamento. Già affidato l’incarico, con l’assessore Ugo Coltorti impegnato in questi giorni di “ripartenza” a costruire un cartellone di eventi e iniziative.

Fra gli obiettivi della giunta Bacci, infatti, vi è quello di «stipulare accordi con le associazioni di volontariato per organizzare attività in sicurezza nei parchi pubblici, e con le associazioni sportive negli spazi aperti dei centri sportivi, predisporre spazi dove poter svolgere attività ricreative all’aperto in cui le persone, garantendo il distanziamento sociale, possano riunirsi e fare attività in spazi aperti in sicurezza, organizzare attività ricreative, di svago e di laboratori didattici per i bambini più piccoli in accordo con le disposizioni governative e comunque nel rispetto delle specifiche linee guida previste».

Si prevede inoltre «l’organizzazione di eventi culturali all’aperto, ad esempio, in piazze, spiazzali, parchi, in collaborazione con i titolari di ristoranti, bar, pizzerie, per promuovere un nuovo modo di vivere gli spazi aperti della città». Entro il mese di giugno verrà dettagliato un calendario, che riguarderà principalmente i mesi di luglio e agosto.